Luna Vulcano

Prima di proseguire con le Dee (mancano le ultime sette) vorrei parlarvi della prima Luna Nuova dell’anno, avvenuta ieri 10 gennaio alle ore 2:30 di notte. Al momento non posso inserire il grafico, ma appena riesco lo farò così lo vedete anche voi (parla da solo).

Ecco il grafico
 photo 8c169b73-7eb2-4bfb-8006-cceb30cfea2a.png

La prima cosa che si vede in questo grafico, e ripeto, si vede, è il Grande Trigono di Fuoco formato dai pianeti Venere e Saturno in Sagittario a sinistra e Urano in Ariete a destra, insieme al Medio Cielo in Leone. Data la sua posizione nel tema e l’energia di Fuoco così forte in una Lunazione di Terra (siamo nel segno del Capricorno) l’ho chiamata non a caso Vulcano. Il Medio Cielo, che in una carta rappresenta il punto più alto nonché la Cuspide della X Casa, in analogia con il segno del Capricorno, e in questo grafico sta proprio nel mezzo, cosa che non sempre accade, visualizza molto chiaramente la cima della montagna.

La seconda cosa che si vede in questo grafico invece, non si vede. Non è un gioco di parole. Questa Lunazione nasce senza l’Elemento Aria. Il Vulcano per ora dorme. Non è spento, l’Ascendente Scorpione parla di cose che si muovono in profondità. Ma neanche tanto, dice Marte in XII Casa in Scorpione congiunto all’Ascendente. Basta un niente, e il Vulcano erutta. Non esplode, perché come dicevo manca l’Elemento Aria, e quindi niente gas e niente lapilli. Ma la lava fa comunque danni.

Marte in Scorpione in XII Casa parla dell’energia sessuale dormiente. Il Serpente della Kundalini arrotolato alla base della spina dorsale che aspetta di essere risvegliato. Venere in Sagittario scalpita, ma Saturno la tiene a freno. Saturno fa le cose sul serio, e quindi dice: ufficiale, e per sempre. E la II casa vuole cose concrete, non si accontenta di promesse. Marte in XII parla invece di cose nascoste. In Scorpione, è tradimento. Questa Lunazione mette alla prova le coppie. Che resisteranno alla tentazione esterna solo se è vero amore. Urano, che di solito rappresenta la trasgressione, è uno dei lati del triangolo di Fuoco. Urano in Ariete invita a far bruciare il Fuoco Sacro dell’Amore. Giunone, l’asteroide della Dea Sposa, è in Scorpione proprio sopra l’Ascendente. Matrimonio Alchemico. Il Serpente si sveglia quando la coppia si sublima. E allora non è più semplicemente sesso. Se invece è solo sesso senza amore, allora cominciano i guai. Questa Lunazione ha due Lune Nere molto distanti fra di loro. La Luna Nera focale, o Media in Astrologia, è in Bilancia e esattamente opposta a Urano in V Casa, la Casa dell’Amore. Questo aspetto invita alla trasgressione, ma porta anche rotture, se il fatto viene tenuto nascosto. La Luna Nera è in XI, vuole pubblicità.

La Luna in Capricorno è fredda e razionale, pensa più alla carriera che alla famiglia e qualche volta sacrifica anche l’Amore. L’uomo con la Luna in Capricorno cerca donne più grandi di lui, anche di parecchio. Tecnicamente si dice che è in Esilio, le qualità del pianeta sono praticamente dimezzate. Ma in una Lunazione senza Elemento Aria la razionalità va a farsi friggere. La Dea Archetipo della Luna in Capricorno è Ecate Trivia. La Dea Anziana, la Dea della Magia, la Dea dei Crocicchi, la Dea Psicopompa, che attraversa i campi di notte seguita dai suoi cani demoniaci. Trivia perché ha dominio sui Tre Regni: Celeste, Terrestre, Infero. Senza l’Elemento Aria e con quel Vulcano nel mezzo, la Dea sta sottoterra, nel Regno dei Defunti. Insieme al Sole in Capricorno, segno femminile su Archetipo maschile. Il mito del Capricorno rappresenta la capra Amaltea, che nutrì e protesse il piccolo Giove in una caverna con l’aiuto di Madre Gea per difenderlo dal padre Saturno che lo voleva divorare. Tuttavia, Saturno è rimasto il Governatore del segno. La luna nuova rappresenta l’unione del maschile con il femminile, l’inizio di un nuovo ciclo. Questo inizio vorrebbe comunicare, dall’interno della Terza Casa dove si trova. Ma non c’è aria. Le emozioni sono amplificate e poi soffocate nella palude dello Scorpione. Le parole non escono. Plutone, Signore degli Inferi e dello Scorpione, precedendo la coppia mistica di pochi gradi nella stessa Casa, praticamente la sigilla nella tomba. Mercurio in Capricorno Retrogrado sull’altro lato della coppia osserva e tace, figlio non nato. Anzi, figli. Perché nella Terza Casa i figli sono due, maschio e femmina. Come i Jedi Skywalker.

Plutone rappresenta l’inconscio, l’occulto, la sessualità generante. Rappresenta anche i soldi e il potere. È un archetipo molto maschile e molto forte, persino in un segno femminile come il Capricorno. La sua sposa Proserpina non ha una corrispondenza in astrologia (ne ha invece la madre Cerere, di cui parlerò dopo). La figura femminile corrispondente è quindi Lilith, la Luna Nera. La donna forte, selvaggia, indomabile. Il luogo del piacere proibito, del desiderio, della mancanza. Un luogo così complesso che in Astrologia viene espresso in due, a volte tre, a volte quattro, punti diversi. Io ne utilizzo due: la Luna Nera Media o secondo fuoco dell’orbita lunare (il primo è la Terra, la Luna girandole intorno forma un’ellisse e non un cerchio) e la Luna Nera Vera o Lilith, Apogeo dell’orbita lunare. A volte i due punti sono vicini, a volte no. A volte cambia addirittura la Casa, o il Segno, o entrambi. In questa lunazione la Casa rimane la stessa, la undicesima, settore delle amicizie e delle associazioni, il segno no. Ho già accennato alla Luna Nera Media parlando di Urano, quello che non ho detto è che la Luna Oscura quadra la Luna Chiara, che è anch’essa oscura perché è nuova. Lo so che sembra complicato, ma seguitemi per un momento. La Luna Chiara rappresenta l’archetipo della Madre, ma non nel Capricorno. Potreste essere tentati di collegarla a madre Terra, ma quella è la Luna nel Toro, dove si dice che è in Esaltazione. Quindi abbiamo un Archetipo Madre in esilio, dominato (governato) dall’Archetipo Padre (Saturno) e congiunto a un Archetipo Sposo anch’esso dominato dall’Archetipo Padre, il cui interesse primo è il sesso (congiunzione con Plutone, governatore dello Scorpione dove si trova l’Ascendente della carta). A questo Plutone basterebbe anche solo parlarne (in Terza Casa), ma come abbiamo detto non c’è Aria… Quindi non gli rimane che agire… Una Luna Nuova così può essere molto carica, molto energetica, ma anche molto pesante. Una Luna Nera dominante tinge tutto di oscurità, se non si è disposti a scendere nel profondo e sacrificare tutto ciò che non serve più… E nel segno della Bilancia, con Urano opposto, ciò che va sacrificato è il rapporto di coppia, se non funziona più… Il mito più affine è quello di Inanna, Regina dei Cieli, che ritroveremo nell’Arcano XVII, la Stella.

La Luna Nera Apogeo, più propriamente detta Lilith, si trova in una posizione molto più delicata. Sempre in XI Casa, ma all’inizio (mentre la Media è alla fine, e quindi la sua influenza è più nascosta, risentendo già degli influssi della XII Casa) si trova nel segno della Vergine e fa più aspetti cosiddetti armonici, ovvero la sua influenza occulta si fa sentire in modo più sottile, e per un certo verso più nefasto, se non viene presa nel modo giusto. Lilith in Vergine ha a che fare con l’alimentazione e con il cibo, in senso lato. In questa Lunazione è Retrograda, e congiunta a Giove pure Retrogrado e al Nodo Lunare Nord, e in trigono al suo Governatore Mercurio, pure Retrogrado come detto sopra. Bastava già il primo fattore per farne un indicatore karmico, così ce ne sono addirittura quattro… Se fosse un Tema di Nascita e non una Carta Evento, sarebbe davvero molto dura, sia per il bambino che per la madre… Lilith Retrograda porta ferite di altre vite, altri spazi tempo, e in generale, ricorrenze storiche. Se fossimo nel Medioevo, o in un paese più povero, porterebbe carestia causata da catastrofi naturali… Le catastrofi ovviamente possiamo averle anche qui e in gran quantità, dato il dissesto idrogeologico in cui versa l’Italia, la carestia fortunatamente ancora no. Giove Retrogrado coinvolge la società, e quindi parla di disorganizzazione. Il Nodo nel mezzo però ci dice che è un passaggio evolutivo necessario. Separare il grano dalla pula. Madre Terra sa quello che fa, e per seminare il nuovo bisogna prima raccogliere il vecchio, e buttare tutto ciò che non serve più. Non è un processo razionale tuttavia, come abbiamo detto in questa Lunazione non c’è nulla di razionale. Perciò non potremo scegliere cosa tenere e cosa buttare. Solo se saremo allineati alla Saggezza Divina sapremo realmente cosa fare. E Chirone in opposizione dai Pesci ci da la sua lezione: ciò che non uccide fortifica.

Parlando di tempo atmosferico, questo mese Lunare sarà molto piovoso, dice il trigono Marte Nettuno in Segni e Case d’Acqua (di Marte ho già detto, Nettuno è in Pesci in IV Casa). Marte è quadrato a Mercurio Retrogrado, e Nettuno è quadrato a Saturno. La prima quadratura è per gradi e non per segno (Terra e Acqua di solito vanno d’accordo) quindi i meteorologi spesso non ci azzeccheranno. Se volete sapere che tempo farà, osservate i gatti. Se si leccano dietro le orecchie, pioverà. Fidatevi, ho avuto un casa un esemplare femmina per ben undici anni, e non ha mai sbagliato una previsione…

Per concludere, nell’energia delle Dee non posso dimenticare i pianetini. Di Giunone sopra l’Ascendente ho già parlato. Aggiungo solo che è il pianetino che rappresenta la donna sposata o convivente ufficialmente, e che in questa carta si trova in posizione dominante. Giunone in Scorpione è gelosa e vendicativa, a torto o a ragione. Quindi occhio, signori uomini, comportatevi bene… Pallade, il pianetino della Carriera legato alla Dea Atena, si trova in Capricorno in Terza Casa in mezzo al caos già citato, a metà strada fra la Luna Nuova e Mercurio Retrogrado. Le donne in carriera saranno confuse e non sapranno bene come gestire le loro attività. Il consiglio è di usare l’intuizione e non la ragione. Il pianetino Cerere, Madre del Grano e Dea della nutrizione, si trova all’inizio della IV Casa (Origini) nel Segno spirituale dell’Acquario. Non di solo pane vive l’uomo. Il pianetino Vesta, la Sposa Sacra, custode del Sacro Fuoco, si infiamma nel caldissimo Ariete e nella Casa dell’Amore. Hathor, Bast, Astarte, Ishtar, Venere, Afrodite. Dee dell’amore e della guerra, o amanti di Dei della guerra. La Sacerdotessa non Vergine. Amore Sacro contrapposto a amore profano. L’Arcano degli Amanti ci invita alla scelta. Il pianetino Psiche, Retrogrado, dal segno dei Gemelli si oppone al suo amante divino Eros, in Capricorno. La giovane ha acceso la luce ed è stata punita. Ma il saggio Chirone, dalla V Casa e nel segno del sacrificio ultimo, i Pesci, ci dice che l’Amore è più forte di tutto. Basta che sia con la maiuscola. E ricordate… Ciò che per il bruco è la fine del mondo, per la farfalla è solo l’inizio. Di una nuova vita.

 

 

 

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: The Goddess Tarot parte 5 | Avalon, l'Isola delle Mele
  2. Trackback: Capodanno Cinese | Avalon, l'Isola delle Mele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: