La Festa del Raccolto

Lammas o Lughnassadh (1 Agosto)

Questa è la prima delle 3 celebrazioni del raccolto nella Stregoneria. La nostra Madre Terra ci ha benedetti con la sua ricompensa. Celebriamo la nascita del Dio, i frutti dei campi e dell’orto.
La Dea dell ‘Estate stende il suo mantello di verde e porta via il nero mantello dell’ Anziana. La Dea però procura solo quello per cui lavoriamo e piantiamo con i nostri intenti.
E’ il momento in cui i giorni si accorceranno e i campi matureranno. I lunghi giorni d’estate ormai sono passati e noi vedremo i frutti dei nostri sforzi. Adesso è il momento di raccogliere.
Noi celebriamo questo periodo dell’anno celebrando ‘estate. L’estate è caldo, crescita, abbondanza, lavoro e gioco che ovviamente accompagna tutti questi elementi.
Lunge ore di luce solare, giardini rigogliosi, frutti del raccolto, verdure, erbe, conservazione, ghiacciatura di questo raccolto.
Noi celebriamo l’estate avendo però già un occhio all’inverno che verrà. La celebrazione di questo Sabbat è una pausa per rilassarci e aprirci ai cambiamenti della stagione, così che si può essere tutt’uno con le energie e ottenere quello che vogliamo.

Questo Sabbat è il primo dei tre dedicati al raccolto. Il lavoro della primavera e dell’estate è finalmente ripagato con il primo raccolto dell’anno. Questo è conosciuto come il periodo in cui le piante della primavera maturano e cedono i loro frutti e semi per il nostro uso.
Con l’autunno che inizia, il Dio Sole inizia ad invecchiare, ma non è ancora morto. Il Dio simbolicamente perde un pò della sua forza così come il Sole che sorge sempre più a Sud ogni giorno e la notte che inizia a crescere.
Il Re Sole, adesso Signore dell’Oscurità, da la sua energia al raccolto per assicurare la vita mentre la Madre si prepara a dar via il suo aspetto alla Crona.
Tessere il grano come per esempio fare le bambole di spighe è tradizionale. Il pane è infornato e l’altare è decorato con verdure e frutta del raccolto.
Altri nomi per Lughnasadh includono Lammas e la Vigilia di Agosto.
Lammas era il nome medievale cristiano per la festa e significa "Massa di Pagnotte", perchè era il giorno in cui le prime pagnotte venivano infornate dal raccolto e posizionate sugli altari delle chiese come offerte. Era un giorno rappresentativo dei "primi frutti".

Nella tradizione irlandese, gaelica e scandinava questa festa era chiamata "Lughnasadh", un’occasione per commemorare il funerale del Dio del Sole Lugh. Però la situazione è un pò confusionaria. Anche se può sembrare che celebriamo la morte di Lugh, il Dio della Luce in realtà non muore ( mitologicamente ) fino all’equinozio autunnale. E in realtà, se leggessimo il mito attentamente, scopriremmo che non è la morte di Lugh ad essere onorata, ma i giochi per il funerale che Lugh stesso organizzò per commemorare sua madre Taillte.

In alcune tradizioni wiccan questo è il momento del Dio Grano o del Re sacrificale il cui sacrificio consente a chi lo onora, di sopravvivere durante l’inverno. Il suo Spirito è nel grano e nel granturco, la sua linfa viene versata sui campi. Così come il Dio muore nella raccolta, lui rivive dai suoi stessi germogli. Ecco così la legenda del Dio che viene sacrificato e quindi torna a vivere, ancora ed ancora.

In questa vigilia di agosto la tradizione vedeva molti festival dell’arte. Le gilde medievali creavano ancora più mercanzie, decoravano i loro negozio e loro stessi con colori accesi e nastri, marciavano in parate e organizzavano strane recite cerimociali e danze per gli stranieri e per gli astanti.

E’ una festa che celebra sia il Dio che la Dea, un tempo sia di principio femminile che maschile, ma anche un momento di transizione. Anche se maturiamo ciò che abbiamo costruito, raccogliamo i meriti per il nostro lavoro, il Dio si sacrifica volontariamente per mano della Dea e il sangue è sui campi come i semi a primavera. Il grano che matura è prodotto di una pianta morente. La promessa di una nuova vita è nel cuore di ogni spiga che matura, trasformandosi in grano e quindi in farina e quindi in pane che ci sosterrà nei mesi che verranno. La Dea stessa, nella sua fase di Madre abbondante e prodiga è presente come mietitrice del grano, di anime e di vita, la Crona che gentilmente conduce la vita nella morte per poter ricreare ancora vita.

Il grano è sempre stato associati a divinità che venivano uccise e smembrate e che ritornavano dal mondo sotterraneo come Tammuz, Osiride e Adone. La storia di Demetra e Persefone è un ciclo di morte e rinascita associato al grano. Demetra, la Dea della fertilità, non avrebbe lasciato crescere nulla finchè sua figlia non fosse stata liberata dal mondo Sotterraneo.

Per questa ragione fare il pane, specialmente quello di granturno è atto sacro in questo sabbat. Le torte rituali a volte hanno il volto degli Dei. Siate sicuri di invocare il Dio del Grano quando preparate il pane/torta e di infondere le vostre sicurezze all’impasto.

Ma non dimentichiamo che Lughnasad è un sabbat, è un momento di festa. Quando il vostro pane è sfornato e pronto da mangiare, tagliatelo a pezzetti con le dita e mangiatene qualche pezzo, ricordando il Dio nelle vostre preghiere.

Corrispondenze

Simboli: Luna Piena

Dee: Le Dee Madri

Colori: Rosso, Oro, Arancio, Verde

Cibi Tradizionali: Frutti del primo raccolto, Mele, Pane, Bacche, Grano, Patate, prodotti locali. Torte appena sfornate, sidro, nirra, agnello arrosto .

Erbe: Malvarosa, Erica, Prugna selvatica, Grano, Orzo, Acacia, Aloe, Incenso, Mirto, Foglie di Quercia, Girasoli

Incensi: Rosa, Sandalo

Oli: Rosa, Gelsomino, Garofano, Lillà e Gardenia

Cristalli: Corniola, Citrino, Ambra, Tormalina, Avventurina, Peridoto, Sardonice

Divinità: Demetra, Persefone, Cerridwen, Faunus, Lugh, Cerere e tutti gli dei che presiedono sull’agricoltura

Candele: Oro, Arancio, Verde, Marrone chiaro

Decorazioni per l’altare: Grano, Orzo, frutta, pane, bamboline di grano

Intento di Lugh: Questo è il tempo per insegnare ciò che avete appreso, per dividere i frutti della vostra conoscenza con il mondo.
 
Fonte: Morgana, Strega delle Mele

Annunci

Un Cristallo davvero singolare…

Quarzo Cactus (Spirit Quartz)
Il Quarzo Cactus, detto anche Quarzo Porcospino o Quarzo Spirito, è una varietà di quarzo che proviene dal Sud Africa. Deve i nomi “cactus” e “porcospino” al fatto che si presenta in punte ben formate, a terminazione sfaccettata, sulle quali crescono una miriade di piccole punte in tutte le direzioni. Curiosamente, il nome “spirit” (in italiano “spirito”), proviene direttamente dal luogo di origine, il Sud Africa, dove, questo quarzo particolare è stato così chiamato per il colore purpureo che richiama quello di un liquido locale per pulire i vetri detto appunto “spirit”. Comunque, oltre al porpora, di varia intensità, si trovano cristalli cactus anche nelle sfumature del giallo e del marrone e perfino completamente incolori.

Da Robert Simmons (The Book of Stones) apprendiamo, tra le altre informazioni, che, se usato in meditazione, il Quarzo cactus aiuta a calmare la mente liberandola da ansie e paure.

La forma purpurea, di Ametista, agisce purificando il campo aurico da attaccamenti ed entità negative, ripara eventuali “buchi” del corpo eterico, porta equilibrio nel corpo astrale e permette ai chakra e meridiani di raggiungere il loro ottimale livello di funzionamento.
La forma giallo-marrone di Citrino agisce principalmente sul chakra dell’ombelico e del plesso solare, liberando la propria volontà dal “dovere” e portando a focalizzare se stessi completamente sulla manifestazione delle mete personali in allineamento con il proprio Sé Superiore.
Questa pietra agisce sull’autostima, accresce cioè il senso del proprio valore permettendo di affermare pienamente il diritto al proprio potere personale. Per agire sui blocchi si consiglia di tenere la punta di questi cristalli cactus Ametista e Citrino a pochi centimetri dal punto e farli ruotare in senso orario fino a quando necessario.

Naisha Ahsian (The Book of Stonesaggiunge che il Quarzo cactus può incoraggiare la cooperazione, la consapevolezza e la volontà del gruppo, facendo accantonare l’ego a favore del bene più alto. Dunque è un ottimo compagno per chi tende ad essere asociale o egoista, centrato soprattutto su se stesso. Può aiutare inoltre a superare timori e paure permettendo di essere più disinvolti, simpatici e meno timidi nelle situazioni sociali.

L’affermazione che reca questo cristallo di “tempesta” è:
Scelgo il cammino di fondermi con il mio Sé Superiore, portando tutti i livelli del mio essere in allineamento ed armonia.

Il Corpo di Luce

Fenacite: Iniziazione

 photo fenacitependente.jpg

Le Fenaciti sono cristalli molto rari di berillo silicato, rinvenuti principalmente in Brasile, Madagascar, Colorado e Russia. La loro durezza va da 7,5 a 8 e la gamma di colori va dal bianco grigiastro all’oro chiaro. Cristallizza nel sistema trigonale e cresce in diverse forme nelle diverse località. Fenaciti brasiliane e russe formano cristalli a forma di disco. Le Fenaciti del Madagascar possono formare striature gialle o cristalli incolori esagonali e di forma irregolare. Alcune Fenaciti hanno inclusioni di Tormalina Nera. Il nome “Fenacite” (Phenacite o Phenakite) deriva dal greco per “ingannatore” poichè la pietra, che si presenta in forme tanto diverse, può facilmente essere confusa con altri minerali. Spesso non appare dissimile al Quarzo ialino, a volte può somigliare al Topazio o perfino alla Tormalina. Le qualità trasparenti tagliate a gemma, a causa dell’alto indice di rifrazione che conferisce una brillantezza notevole, possono venire confuse con il Diamante. Le persone che lavorano metafisicamente con le pietre classificano la Fenacite come la pietra che forse ha la più alta vibrazione trovata finora in qualsiasi cristallo o pietra. E’ descritta come un potente attivatore dei chakra superiori, in particolare del terzo occhio, della corona e dei chakra exracorporei sopra la testa. Si dice che la Fenacite brasiliana abbia la vibrazione più alta ed è associata con le energie angeliche, femminili (dunque una energia più dolce). La Fenacite gialla del Madagascar è associata con il flusso extraterrestre ed è un potente strumento per la manifestazione. La Fenacite incolore del Madagascar è usata per l’attivazione del Corpo di Luce. La Fenacite russa possiede forse l’energia più potente di tutte ed è molto adatta per aumentare le energie di gruppo e ambientali. Tutte le varietà con Tormalina Nera aiutano a integrare il Corpo di Luce con il corpo fisico. Le distinzioni sopra citate sono trascurabili in confronto alle similitudini di tutte le varietà di Fenacite. Tutte sono potenti stimolatori per i chakra superiori. Tutte possono aiutare ad aprire il terzo occhio e il chakra della corona, stimolando la visione interiore e favorendo l’accesso alla guida superiore. Tutte aiutano ad attivare il Corpo di Luce e a sperimentare coscientemente la propria esistenza in dimensioni superiori. La Fenacite può essere usata in combinazione con lo Zaffiro Giallo o la Tzavorite per creare prosperità e con la Zincite per favorire la creatività nei progetti. La Fenacite ha un potente collegamento sinergico con la Moldavite, la Danburite, la Tanzanite e l’Azeztulite. Inoltre combina armoniosamente con il Larimar, la Sugilite, la Ciaroite, il Crisoprasio, la Rodocrosite, la Labradorite, l’Ametista, la Morganite e il Quarzo Blu Siberiano. 

 photo image_48.jpeg
Nel suo libro “Le carte degli Alleati di Cristallo” così parla Naisha Ahsian della Fenacite:
La Fenacite è uno degli Alleati dell’elemento Tempesta, per i suoi effetti trasformativi e di illuminazione del campo energetico Umano. Quando attivata ed usata come Alleato, questa pietra, inizia il corpo di Luce ed aiuta a radicarlo nel piano fisico. La parola chiave della Fenacite è “iniziazione”. Nella maggior parte delle culture sono presenti cerimonie d’iniziazione che forniscono alla loro gente riti definiti “di passaggio”. Questi riti davano all’iniziato l’opportunità di sradicare gli aspetti non più adatti della propria vita e di cominciare da capo. Attraverso i riti della nascita, della pubertà, dell’accoppiamento, dell’amicizia e della morte, le persone erano in grado di esplorare il significato spirituale di questi stadi della vita. I riti di passaggio agiscono da “segnaposti”, per guidare la propria vita. Attraverso l’iniziazione, nei tempi antichi, si usava anche dedicare la propria vita allo spirito. Si doveva dichiarare il proprio intento, davanti ad un insegnante o ad un mentore spirituale, si riceveva l’iniziazione agli insegnamenti di quella società. Man mano che uno studente migliorava, gli venivano date nuove iniziazioni, per permettergli di dedicare se stesso nuovamente al cammino spirituale. Queste iniziazioni, erano spesso accompagnate dalla rivelazione di conoscenze spirituali che avrebbero portato lo studente al livello successivo. In questo modo lo studente avrebbe acquisito nuovi livelli di crescita e di comprensione. Oggi, il nostro sistema emergente di crescita spirituale, è molto più personalizzato ed eclettico di quanto non fosse in passato. I ricercatori spirituali spesso studiano da soli, o con molti insegnanti diversi, per acquisire la conoscenza cui anelano. Ma la crescita, a volte, può rivelarsi difficile proprio a causa della mancanza di quelle esperienze d’iniziazione che segnano in modo chiaro la crescita dello studente verso i nuovi livelli dell’esistenza. La Fenacite è un Alleato apparso in questa Nuova Età della Luce, per iniziare gli Operatori di Luce a livelli sempre più alti di consapevolezza.

Quando la Fenacite appare nelle vostre carte potete essere certi che sta per giungere un’esperienza d’iniziazione.
Una nuova guida potrebbe arrivare nella vostra vita, o forse c’è un rito di passaggio che costruirà un’opportunità di grande crescita.
La Fenacite vi indica che si sta avvicinando il tempo della Tempesta.
Sarete messi alla prova dagli elementi della vostra vita e forse vi si chiederà di sacrificare quelle cose che vi stanno trattenendo dall’andare avanti.
Questo alleato indica il tempo del risveglio, della trasformazione da crisalide a farfalla.
Non potete più pretendere l’ignoranza di un bambino quando rispondete delle vostre creazioni.
Vi si chiede di assumervi le vostre responsabilità da adulti per tutto ciò che state sperimentando e, così facendo, di riconoscere il vostro potere di creare la vita alla quale siete destinati.
Ora è il tempo di invocare l’energia della Fenacite come preparazione alla vostra iniziazione al nuovo ruolo che l’Universo ha in serbo per voi.

Mondi Paralleli

Azeztulite: Realtà Alternative

Foto 1 – Foto2

Azeztulite è il nome dato, in canalizzazione, a un tipo di Quarzo ritrovato nella Carolina del Nord attorno al 1970, in un unico ritrovamento (un secondo deposito fu scoperto 30 anni dopo in Vermont, vedi sotto).

Questo speciale Quarzo è stato portato alla attenzione dei sensitivi Robert Simmons e Naisha Ahsian in circostanze insolite. Le pietre hanno forme irregolari e variano dal bianco opaco a chiare e incolori. Forniamo qui la traduzione di un articolo inviatoci da “Heaven & Earth”.

“Metafisicamente si dice che le Azeztuliti siano tra le vibrazioni più alte del Regno Minerale. Alcune persone che si sintonizzano con esse hanno detto che attivano i chakra del terzo occhio e della corona, così come i chakra sopra la testa nel corpo eterico. Altri ci hanno riferito che esse stimolano i tre “punti di ascensione”, alla base della spina dorsale, il centro dell’addome e il centro del cervello. Si crede che questi punti siano importanti per le persone che scelgono di entrare coscientemente in regni vibrazionali superiori mentre sono nel corpo fisico. Le Azeztuliti sono pietre progettate etericamente per portare le energie e le comunicazioni di un’anima di gruppo chiamata “Azez”. In base alle loro informazioni medianiche gli Azez, che sono qui in forma non fisica, si posizionano sottoterra in punti di potere come la Cathedral Rock di Sedona e il Monte Shasta in California, portando alla Terra un’energia positiva che chiamano “la luce senza nome”, che assiste pianeti e persone nella loro transizione verso frequenze superiori. Si dice che la pietra Azeztulite sia il loro speciale veicolo per questa energia. Quando abbiamo presentato le pietre che chiamiamo Azeztulite nel 1992 sapevamo poco di loro oltre il loro aspetto fisico e le informazioni medianiche che ricevevamo su di loro. Perfino il nome Azeztulite deriva da informazioni medianiche. Da allora abbiamo visto letteralmente centinaia di persone fare potenti collegamenti con le energie associate a queste pietre e abbiamo ricevuto un buon numero di lettere di persone che hanno lavorato con le Azeztuliti e che trovano che portino una vibrazione molto alta che va oltre il terrestre fino ai regni angelici. Il quarzo di Azeztulite ha forti collegamenti sinergici con la Fenacite, la Moldavite, la Danburite e la Tanzanite. Inoltre si collega armoniosamente con il Quarzo Blu Siberiano, la Sugilite, il Lapislazzuli, la Ciaroite, il Larimar, il Quarzo Rosa, l’Ametista, la Serafinite, la Rodocrosite, la Zincite e la Labradorite.”

Nel suo libro “Le carte degli Alleati di Cristallo” così parla Naisha Ahsian dell’Azeztulite:


L’Azeztulite è una forma di quarzo che è stato programmato etericamente dagli esseri interdimensionali per portare l’energia del Grande Sole Centrale al nostro Universo. Questa pietra ha una bella vibrazione alta. Finora è stata trovata solo in un luogo del Sud-est degli Stati Uniti e si è inizialmente pensato che si trattasse di una forma di Fenacite, sia per il luogo del ritrovamento, sia per l’energia stessa della pietra. L’Azeztulite ha un po’ l’aspetto del vetro rotto e può essere sfaccettata in una stupenda gemma trasparente. L’Azeztulite ci parla di realtà alternative. Come esseri umani, noi abitiamo una parte molto limitata della realtà. E’ come se camminassimo sulla Terra con i paraocchi, senza mai vedere l’incredibile profondità e bellezza di tutti i livelli della realtà che ci circonda. L’Azeztulite ci è stata mandata come Alleato per aiutarci a connetterci con gli altri regni che ci circondano, e per darci la possibilità di aprirci al vero grado di percezione di cui siamo capaci. L’imminente Età della Luce inizia ad aprirci a questi altri, più estesi, livelli di realtà. Essa sta per ricollegarci con la fonte di energia che esiste al di sopra di tutti noi e che è racchiusa nel Grande Sole Centrale di questo universo. L’Azeztulite porta questa energia e, quando risuoniamo con essa, ci fa partecipi di questa prospettiva allargata. Le aperture alle realtà alternative del mondo vegetale, minerale e animale sono i primi passi per bonificare la nostra Terra, per guarire noi stessi e il pianeta paradisiaco che ci è stato affidato per viverci. L’apertura verso le realtà alternative degli esseri di Luce e degli esseri di energia sottile è una connessione diversa che deve essere realizzata se vogliamo sopravvivere fisicamente su questo pianeta. L’Azeztulite è qui per aiutarci a percepire e a collegarci con tutti questi livelli che esistono intorno a noi. Da questo collegamento acquisiremo una maggiore saggezza e comprensione di ciò che siamo veramente: esseri di Luce.

Messaggio

L’Azeztulite vi invita a lasciare andare tutte le energie basse di ogni tipo della vostra vita e ad accogliere le energie più alte che stanno aspettando di attraversarvi.
Questa è la carta del sacerdozio, perché annuncia un tempo di dedizione al servizio della luce. Specialmente in quei regni dove potrete intraprendere nuovi modi di vivere, dare e sopravvivere.
L’Azeztulite è qui per aiutarvi a percepire i molti livelli di realtà che vi circondano.
Attraverso l’esplorazione di queste realtà, si possono acquisire la perspicacia e la comprensione necessarie per compiere la vostra missione sulla Terra.
Apritevi ai regni della Terra, agli esseri di Luce dei regni spirituali e a voi stessi.
Questo alleato è arrivato per facilitare il risveglio del vostro vero sé nel vostro posto nella rete di luce che vi circonda.
Siate consapevoli delle sottili impressioni, dei sogni, dei sentimenti e di tutto ciò che indica che vi è stato inviato un messaggio da altri livelli di realtà.
Forse vi state preparando a un contatto con esseri di un altro regno.
Nei tempi che stanno per giungere dovremo contare su questi messaggi per sopravvivere.
Apritevi ora ai segnali e ai messaggi di questi regni, in modo da poter diventare una voce per questi esseri nel futuro che ci aspetta.

 photo Azez_Vermont.jpg

Azeztulite del Vermont

Si tratta di una varietà di Azeztulite commercializzata da Heaven & Earth. Forniamo qui una traduzione dell’articolo di Robert Simmons dalle news di “Heaven & Earth” che parla anche della scoperta dell’Azeztulite:

“Durante l’inverno del 2001 ricevemmo un pacco misterioso nella posta. Dicemmo “eccone un altro” poiché il nostro primo contatto con l’Azeztulite avvenne quando un perfetto sconosciuto ci mandò una scatola di pietre che lui stesso aveva estratto. Questa volta comunque non provenivano dalla Carolina del Nord ma dal nostro stesso stato, il Vermont. Quando sentimmo la vibrazione di queste pietre, ci eccitammo subito molto e chiamammo immediatamente Naisha, la persona che per prima aveva predetto e identificato la comparsa dell’Azeztulite, e lei ci confermò la nostra intuizione che le pietre erano Azeztulite. Come minerale, l’Azeztulite è un tipo di Quarzo, e chi non conosce le energie delle pietre, non si interessa di certo ad essa. (In questo vediamo analogie con la Pietra Filosofale degli Alchimisti, che pure era ritenuta una pietra bianca dall’aspetto comune che il non-iniziato avrebbe certamente trascurato!) Noi attribuiamo il nome “Azeztulite” alle pietre per come le “sentiamo”, e fino ad ora avevamo avuto questo sentimento solo per le pietre arrivate dalla Carolina del Nord e da una pietra che chiamiamo Quarzo Satyaloka. Quando cominciammo a far girare questi nuovi Quarzi del Vermont, tutti convennero che si trattava di una nuova qualità di Azeztulite. Fu eccitante, poiché a Naisha, che per prima aveva ricevuto la “profezia dell’Azeztulite”, era stato predetto proprio che un simile evento sarebbe accaduto. Per chi non abbia avuto occasione di leggere prima sull’Azeztulite, diremo che Naisha, nostra amica e autrice dell’oracolo delle pietre “Crystal Ally Cards”, ha avuto circa dieci anni fa un’esperienza in cui mentre esplorava i piani interiori in meditazione, fu contattata da un gruppo di anime angeliche chiamate Azez, che le dissero di informare Heaven & Earth di cercare una nuova potente pietra benefica il cui nome avrebbe dovuto essere Azeztulite. Tre mesi, e molte sincronicità, dopo ricevemmo nella posta una scatola con la prima Azeztulite proveniente dalla Carolina del Nord da un raccoglitore che non avevamo mai incontrato prima. A Naisha fu detto anche che negli anni successivi l’Azeztulite sarebbe stata trovata in posti differenti nel mondo. Il ritrovamento della Azeztulite del Vermont ci apparve una conferma della predizione di Naisha. L’Azeztulite del Vermont possiede lo stesso potere del materiale originale della Carolina del Nord, in effetti molti nostri clienti preferiscono le nuove pietre. Certamente, l’Azeztulite del Vermont ha alcuni vantaggi: maggiore trasparenza e possibilità di venire burattata, tagliata e trasformata in gemma.”

Così Naisha descrive questa pietra: “L’Azeztulite del Vermont è una varietà di Quarzo a frequenza alta che è stata disegnata etericamente dall’energia del Gran Sole Centrale da un gruppo di esseri interdimensionali che si definiscono Azez. Sebbene l’energia di base sia la stessa di quella della Azeztulite originaria trovata nella Carolina del Nord, ci sono alcune differenze. L’energia dell’Azeztulite del Vermont è molto più focalizzante e radicante rispetto alla varietà proveniente dalla Carolina del Nord. Presenta una frequenza più elevata di energia che apre il chakra della corona e i chakra eterici, stimolando l’abilità di connessione con le altre dimensioni e gli esseri extraterrestri. E nello stesso tempo che ci apre a queste più alte frequenze, ci assiste nell’integrare queste energie attraverso la connessione con la Terra. E’ interessante notare come entrambe le varietà di Azeztulite provengano dai monti Appalachiani, la più antica catena montuosa del Nord America. L’Azeztulite del Vermont in particolare porta l’energia antica delle montagne del Vermont aprendo all’antica saggezza che è in esse riposta. Questa pietra è l’ideale da usare lavorando con i portali dimensionali, i vortici e i luoghi naturali di potere. Essa aiuta a eliminare i “disturbi” energetici delle aree urbane e permette la connessione con una sorgente di energia più pura. A livello spirituale, l’Azeztulite del Vermont apre i chakra alti e assiste nella connessione con le fonti di energia e informazioni interdimensionali ed extraterrestri. Essa ci permette di sperimentare la compartecipazione con la sorgente di Luce del nostro Universo – il Grande Sole Centrale – e ci aiuta a eliminare le densità – detriti emozionali e psichici – dal nostro campo aureo. E’ una pietra ottima per le persone empatiche che tendono a raccogliere le emozioni degli altri. Essa assiste le persone che non vogliono restare nel corpo e quelle che hanno problemi di radicamento a contatto con le vibrazioni a frequenza alta.”

Il Potere del Cielo si fonde con la Terra

Fulgurite: Preghiera

La Fulgurite si forma quando un fulmine colpisce la Terra. Per un istante il fulmine crea temperature più alte di quelle sulla superficie del sole. Il terriccio e la sabbia sulle quali cade il fulmine, fondendo, danno luogo alla formazione di queste pietre tubolari dalla forma fantastica che testimoniano l’incredibile potere della misteriosa forza naturale dei fulmini.

 photo fulgurite.jpg

Melody dice che le fulguriti promuovono la comunicazione sul piano fisico e rafforzano la connessione con altri mondi e con gli esseri di altri pianeti. Si possono usare per aumentare la capacità di concentrazione e diminuire la facilità a distrarsi. Inoltre possono essere usate per predire il futuro e possono rafforzare le bacchette dei rabdomanti e le bacchette magiche in generale, e favoriscono le esperienze di chiaroveggenza. Sempre secondo Melody le fulguriti si possono usare per delimitare un’area favorendo energeticamente in questo modo l’atterraggio di navi spaziali.

Naisha aggiunge che le fulguriti possono potenziare le nostre preghiere indirizzandole verso l’Universo. Esse sono il prodotto della fusione delle energie del Cielo e della Terra e quindi le loro proprietà si ricollegano alla loro funzione di ponte tra il regno fisico e metafisico. Le fulguriti si possono usare su tutti i chakra. Molte sono ormai le testimonianze di esperienze di meditazione con le fulguriti incredibilmente intense. Viene, ad esempio, riportato da persone che hanno vissuto un’esperienza di “quasi morte”, che meditando con le fulguriti hanno rivissuto la stessa visione di Bianca Luce Intensa.

Le fulguriti, secondo lo spirito guida di Robert Simmons, Radha, possono essere anche usate da chi è interessato a viaggi nel tempo oppure da chi desidera amplificare o accellerare la forza dei poteri paranormali.

La Fulgurite vi parla del potere della preghiera nella creazione di un cambiamento radicale e imprevedibile nella vostra vita.
La Fulgurite è pronta a portare le vostre preghiere e i vostri desideri all’Universo, ma non aspettatevi che essi si manifestino in modo usuale.
L’Universo è sul punto di indicarvi una direzione nuova e totalmente diversa.
Il vecchio detto “state attenti a ciò per cui pregate, perché sicuramente l’otterrete” è indubbiamente vero in questo caso. Ciò per cui state pregando sta per manifestarsi!
Aspettatevi comunque che l’Universo unisca ai doni anche un paio di lezioni e ringraziate per tutto ciò che state per apprendere.
Proprio come la Tempesta porta rinnovamento e rinascita, così fa l’energia della Fulgurite.
Abbracciate la sua vibrazione e apritevi alla sua frequenza.
Capirete presto che quando siete centrati nelle preghiere di ringraziamento e di resa al Divino, tutti i vostri veri desideri saranno soddisfatti.

Un Ponte per l’Invisibile

Cianite: Ponti Interiori

La Cianite (in inglese Kyanite) è un alluminosilicato che cristallizza nel sistema triclino. La sua durezza è di 4,5 lungo gli assi e di 6-7 attraverso essi: questa sua forte anisotropia la rende una pietra difficilissima da tagliare a gemma o a cabochon. I cristalli sono lunghi e laminari. Sebbene il nome derivi dalla parola greca per blu (ma viene anche detta Distene dal greco che significa “due forze”, a causa la sua peculiare anisotropia), si trova in molti altri colori, compreso il bianco, il rosa, il giallo e il grigio. La Cianite usata per scopi metafisici è la blu, la verde, la indaco, e la nera. Si trova in Brasile, Sud Africa, Svizzera, Burma, Kenya, Messico, Russia e Stati Uniti.

La Cianite blu può attivare potentemente il chakra del Terzo occhio, accrescendo la capacità di visualizzare, i poteri psichici e i sogni lucidi, la capacità di viaggiare in astrale, la telepatia e la chiaroveggenza. Si dice che potenzi l’intuizione e l’introspezione, e che assista la creatività. La Cianite blu attiva principalmente il Chakra Causale. Il Chakra Causale si trova dietro alla testa, al centro, in corrispondenza del terzo occhio, circa una spanna al di sopra della base del collo. Questo chakra collega lo Spirito alla Mente e permette l’integrazione delle informazioni Universali nel nostro sistema di pensiero. L’attivazione del Chakra Causale con la Cianite blu si effettua allo scopo di comprendere i rapporti di causa ed effetto della nostra vita e lavorare sul karma. (Prima di attivare questo chakra occorre avere acquisito una certa capacità di calmare e aprire la mente). Per tale attivazione occorre disporre una lamina di Cianite blu verticalmente dietro la testa con una estremità a 10/15 cm dalla sommità e l’altra verso l’alto.

La Cianite verde, come si apprende da Robert Simmons (in “The Book of Stones”), crea un ponte tra se stessi e l’equilibrio dinamico della Natura, aiutandoci a percepire il perfetto scorrere del Tao, la forza vitale dell’Universo in movimento perpetuo. La Cianite verde ci aiuta a connetterci con il cuore, per discernere la verità in ogni situazione, quando si ascolta un notiziario televisivo, un amico o un familiare. Se qualcuno sta parlando con il cuore, lo si saprà. Non è necessariamente da considerare un “rivelatore di bugie” ma piuttosto un “rivelatore di sincerità“. La Cianite verde può anche dischiudere i portali ai domini interiori. Per primo, e più facilmente, si può entrare nel regno degli Spiriti della Natura e dei Deva.

La Cianite indaco (in inglese Indigo), come si apprende da Robert Simmons (in “The Book of Stones”), emana energie che ci fanno entrare profondamente nei centri della mente, stimolando la ghiandola pineale e attivando le capacità psichiche latenti. Si può usare questa pietra per entrare nello stato di sogno lucido portandola con sé oppure mettendola sotto il cuscino nel letto. La Cianite indigo aiuterà molto i viaggi astrali durante tale stato. Si può usare questa pietra per ottenere una visione “penetrante” e riconoscere la verità o superare confusioni e incertezza nelle situazioni. Essa ispira lealtà e comportamenti benevoli nei confronti dei propri compagni umani e può aiutare a lavorare al superamento di disarmonie e dispute per riparare relazioni danneggiate. La Cianite indaco aiuta a ricongiungersi ai propri sogni e aspirazioni preziose, conferendo la chiara visione necessaria a farne realtà.

La Cianite nera, come si apprende da Robert Simmons (in “The Book of Stones”), può liberare energie bloccate in ogni chakra e rifornire il sistema dei meridiani. E’ sia radicante che energizzante, aumentando le proprie frequenze vibrazionali senza portare fuori dal corpo. E’ utile nei processi di guarigione poiché riequilibria e libera il flusso energetico attraverso i vari sistemi. La Cianite nera può portare nelle vite passate oppure nei probabili futuri. Insegna la consapevolezza interdimensionale senza perdere la connessione con la Terra. La Cianite nera combina sinergicamente con la Nuummite poichè entrambe queste pietre aiutano a penetrare nel mondo subconscio e a ritornare qui con rinnovata introspezione.

Nel suo libro “Le carte degli Alleati di Cristallo” così parla Naisha Ahsian della Cianite:

La Cianite è una pietra bella e potente che si trova in formazioni a lamine o massive; il suo colore va da un bel blu argenteo al verde.
La Cianite attiva l’attività psichica e favorisce la comunicazione con gli esseri superiori. E’ una pietra la cui struttura fisica e vibrazione ne fanno un magnifico trasmettitore di energia tra un essere e un altro. Può perciò essere usata per accentuare la telepatia tra due persone e per trasmettere energia dal guaritore al cliente. Può liberare il campo energetico di una persona e creare uno scudo protettivo che fornirà un luogo sicuro nel quale svolgere il lavoro psichico o di guarigione. La frequenza della Cianite ci assegna il compito di agire secondo la guida dell’intuito.
In questo modo costruiamo forti collegamenti tra i nostri sé interiori ed esteriori. La frequenza della Cianite favorisce la creazione di ponti interiori. Questi ponti sono estensioni di energia tra una persona e un’altra, tra se stessi e il proprio sé superiore o tra se stessi e il mondo.
Sono questi ponti che usiamo quando vogliamo trasmettere la nostra vera energia a un’altra persona o ricevere l’impressione vera di un altro.
L’abilità della Cianite di trasmettere e trasportare energia la rende facilmente in grado di creare e distruggere questi ponti interiori.
Le sue qualità protettive ci permettono di stare in guardia contro l’uso errato da parte nostra o degli altri nel mandare o ricevere energia.
La parola chiave della Cianite è “collegamento”. E’ attraverso la costruzione di questi ponti interiori che si stabilisce il vero collegamento e l’intercollegamento. Nella imminente Età della Luce sulla Terra, useremo più frequentemente le nostre abilità innate di percezione sottile.
Tramite la costruzione di ponti tra una mente e l’altra, si facilita il processo di vera interazione come tra essenze di energia.
La nostra comprensione ed accettazione degli altri diventa più completa e ci permette di condividere la nostra energia superiore con chi potrebbe avere bisogno di sostegno. La Cianite è l’alleato che ci aiuterà ad aprire queste porte d’accesso interiori tra i nostri veri sé. Invocate l’energia della Cianite perché vi aiuti a creare ponti di energia tra il vostro sé fisico e non fisico. Questo è il primo passo verso la guarigione dell’illusione di separazione che abbiamo creato e la manifestazione dell’Età della Luce sul piano della Terra.

Messaggio

La Cianite è venuta a voi per aiutarvi a realizzare quei collegamenti interiori ed esteriori necessari per il vostro sviluppo.
Forse sta arrivando a voi un nuovo rapporto o una nuova opportunità che vi aiuterà sul vostro cammino.
O forse vi si sta chiedendo di collegare aspetti disparati della vostra vita.
Tutti gli eventi e le circostanze della nostra vita sono una danza silenziosa che l’Universo orchestra per il nostro sommo bene.
Ogni coincidenza o fatto casuale è in realtà un evento attentamente progettato che vi collega al livello seguente di apprendimento.
Sotto ogni evento e circostanza c’è la mano del Divino, che crea insieme a voi la vostra vita.
Il messaggio della Cianite vi dice che gli ostacoli che vedete sul vostro cammino saranno presto superati.
Saranno costruiti nuovi ponti che vi porteranno oltre le difficoltà e vi permetteranno di percepire il vostro collegamento col Divino.

Look II Dollz Contest

Ieri è terminato il più lungo dollz contest cui abbia partecipato finora: 7 prove più lo spareggio per il primo e il secondo posto.
In attesa dell’award per la mia meritatissima vittoria 🙂 posto tutte le dollz partecipanti con la loro categoria e il punteggio ottenuto.
Il contest era sul Forum dell’Amicizia. Vi invito a visitarlo, e se vi piace dollare, a iscrivervi al nuovo contest 4×4. C’è tempo fino al 13…
Baci e benedizioni luminose dalla Fata della Luna, Titti Amagda Morgan LeFay / Award pronto!:Aggiungo sotto la tag…
 
 

Prima prova: Nerd

doll da 4 punti, inviata in formato JPG

   la versione GIF e la versione PNG… hanno i colori più brillanti 

Seconda prova: Figlia di papà

  doll da 5 punti, in formato GIF (Elouai 4 girlmaker)

Terza prova: Hippy

 doll da 5 punti, in formato JPG (convertita dal BMP di Lucy Fantasy)

Quarta prova: Rapper

 doll da 4,5 punti realizzata con il Mme Malkins’ Candymaker (formato GIF)

Quinta prova: Motociclista

  doll da 5 punti, anche questa in formato JPG convertito… e ha pure un nome: Fonzie 🙂

Sesta prova: Punk

doll da 5 punti, in formato GIF (Elouai 4 girlmaker)

Settima prova: Gotica

doll da 5 punti, in formato GIF (Elouai 4 girlmaker)

Spareggio: Casa e Chiesa

 Ecco la doll vincitrice, una bellissima corista! E’ in formato JPG, che dà un effetto "foto"…

 Questa è la versione GIF… notate la differenza dei colori…

Voci precedenti più vecchie