Una Lacrima dalla Luna

Artista: Pooh
Album: Poohlover
Titolo: Storia Di Una Lacrima

Da una bimba e un pianto nacque lei
piena di paura e ingenuità
trasparente agli occhi si affacciò
dalle chiare ciglia venne giù
e brillando scese
lungo quel bel viso
poi volò col vento su nel cielo.
Alta sopra al mondo navigò
vide le stagioni da lassù
ma la vita in fretta la cambiò
ora trasparente non è più
niente più ricordi
niente amore dentro
fuori dal suo tempo e fuori dalla sua età nel cielo lassù
quante volte il vento
le cantava accanto
lei non l’ascoltava lei volava.
Sola nel sole e più in alto
come se non ci fosse che lei.
Lei sempre lei lei soltanto
ad un passo dai sogni suoi.
Sfida la luna e le stelle
niente al mondo la fermerà.
Ma una nuvola buia la rapì
mille gocce strette accanto a lei
ora il suo coraggio non ce più
come pioggia sta scendendo giù:
cadde sopra un fiore
aspettò il sereno
ora verso il cielo più volare non puo finisce così
lentamente muore
più non sfugge al sole
non l’aiuta il vento resta sola.
Sola nemica del sole
la sua storia finisce qui;
grida lontane parole
ma non c’e chi la salverà.
Sola più sola di sempre
non è un sogno non si sveglierà.

"Volando tra le stelle , una lacrima della luna mi indica una via…come posso non seguirla , mai le lacrime vanno sprecate…L’arcangelo nero scende lentamente verso una vecchia abitazione nel cuore di un antica foresta …Le ali si chiudono silenziose , si inchina al cospetto dei titani della terra , grandi pilasrti verdi come solo gli avi delle foreste possono essere…Con passo lento e meravigliato dal quel bosco antico si avvicina alla casa . Osservato da mille piccoli occhi l’arcangelonero avanza a testa alta verso la casa , semicoperta di edera ed altri rampicanti . Innanzi alla porta , di sempilce legno , ma con rune e pietre sull’arco d’entrata sta un uomo , un custode , un angelo . Un uomo elegante , dagli occhi incantevoli . L’arcangelo china il capo . Il custode sa che lui è qui per incontrare la sua amata , La fata della luna . Sa che è sceso dal cielo della notte per parlare con lei in tranquillità , l’arcangelo non vuole che le notizie scambiate vengano giudicate ne sparse al vento . il custode china il capo e apre gentilmente la porta della casa incantata. L’arcangelo nero emozionato deglutisce e si avicina all’entrata , scanza i capelli dal suo volto , poggia la mano sulla pietra delle mura , che lo calmano all’improvviso…"Onore a te fata della luna , sei in casa , mi è permesso entrare ??"Il vento soffia nel vecchio bosco , mentre l’arcangelo attende sull’uscio e uno stormo di passerotti si alza in volo sulla dimora…Le stelle osservano la scena curiose…" )O( by Arcangelo Nero

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Unknown
    Mag 30, 2008 @ 13:06:27

    *_* Ke bella…. (L)
     
    Come va?…Spero tiutto ok…
    mi fa sempre piacere
    passare di qui… 🙂

    Rispondi

  2. L'Arcangelonero
    Dic 16, 2009 @ 19:10:58

    Guarda tu dove sono finite le mie frasi ^^Un saluto e un bacio nel buio del vento dall\’Arcangelonero)O(

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: