La Via del Risveglio Planetario

)*(Stazione Celeste)

Il Senso della Malattia Secondi i Pleiadiani

Estratto dal cap. 5 de

"La Via del Risveglio Planetario"

di Barbara Marciniak

[Edizioni Stazione Celeste]

 […] Le scienze mediche conoscono bene il potere della suggestione e le sue applicazioni negative si possono facilmente vedere nei continui e terribili consigli a proteggersi dalla nocività di un’esposizione al Sole e alla natura, o nella necessità di vaccinazioni che in realtà sono cocktail chimici tossici. Ogni anno l’arrivo dell’influenza stagionale è annunciata in termini gravi e premonitori. Ora la malattia è un affare colossale. Dovete cominciare a pensare che non è possibile prendersi tutti i malanni che circolano, e questo lo fate rompendo gli schemi e rinunciando ad alzare le mani per afferrare ogni "palla" in arrivo. Milioni di persone alimentano il business della paura angosciandosi sino ad ammalarsi più o meno gravemente, e addirittura a morire, perché è stato loro insegnato a negare il collegamento tra la mente e il corpo.

L’accettazione passiva e acritica di una data prognosi medica può essere originata da varie e numerose credenze di base, ma tutte si riducono nel credere fortemente a un’intrinseca mancanza di potere personale che può esprimersi in frasi come: "Chi sono io per mettere in discussione un’autorità medica?", "Che cosa ne so io? E’ la medicina moderna che ha tutte le risposte", "Devo avere una buona assistenza medica – nel caso mi succedesse qualcosa", "Non ho alcun controllo sul mio corpo". Il costoso sistema medico-assistenzial e, ampiamente inefficace, si sostiene proprio su tali credenze. Da una prospettiva più ampia, il senso di impotenza nel creare il proprio ben-essere fisico ha prodotto una inadeguata gestione delle risorse fisiche e mentali, che si è conseguentemente manifestata nell’attuale diffusione di gravi malattie. La malattia è una battaglia interna, e le persone in parte si ammalano perché fermano la loro crescita mentale ed emozionale, e questo blocca l’accesso alle connessioni delle energie cosmiche e spirituali. Il desiderio che sia qualcun altro ad assumersi la responsabilità di sistemare le cose prendendosene cura, ha creato una farraginosa burocrazia che "dalla culla alla tomba" gestisce le questioni di salute che sono, per lo più, fondate su paure frutto di condizionamenti mentali.

Per vivere e stare bene in questi tempi di cambiamento e trasformazione, è meglio credere in una buona salute e accettare la responsabilità di avere la capacità di crearla. Come molti stanno scoprendo, guarire non è la preoccupazione principale della medicina moderna, perché curare – dato che comporta l’utilizzo di prodotti tossici e medicinali costosi – è molto più redditizio che scoprire la causa e il fine dello squilibrio fisico e/o mentale. Questo pernicioso approccio alla salute serve solo ad aumentare lo stress del corpo. Mascherare i sintomi di una malattia con i medicinali è un modo di pensare distruttivo e nasconde i profondi sentimenti di incapacità e impotenza che sono alla base del problema. Le cause reali e fondamentali della malattia sono i traumi emozionali non risolti. Avere un pensiero facilmente influenzabile e condurre una vita falsata indebolisce il corpo, e la grande diffusione di gravi malattie è la diretta conseguenza del fatto che negli ultimi secoli la maggior parte delle persone ha accettato delle credenze limitanti sul funzionamento del corpo. Chiedetevi, in tutta onestà: "Chi trae veramente vantaggio a gestire ciò che io penso di me stesso?" […]

 Leggi il libro on-line su Google

 Leggi i commenti dei lettori

        Scarica il 1° capitolo

  Hai letto questo libro? inserisci un commento

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Patrizia M
    Feb 26, 2008 @ 19:02:55

    Si si vero, sulla salute delle persone c\’è una speculazione incredibile,
    secondo me i medici che credono veramente in quello che fanno sono rimasti
    pochi, tutto il resto ruota intorno al guadagno farmaceutico, al dio denaro,
    per ultima la salute nel vero senso della parola.
     
    Ufff che fatica entrare nei vari blog ultimamente,
    si blocca sempre tutto e a quanto pare è un problema di tanti.
    Ecco il motivo della mia assenza carissima.
    Un bacione grande grande e buona serata da Patty

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: