Le Mascotte di OGY

Ecco le bellissime mascotte del forum Only Graphics for You.
Nell’ordine: marzo 2008, febbraio 2008, dicembre 2007
Se volete adottare anche voi, cliccate sul banner e cercate la sezione "Giffine & Co."
Baci e benedizioni luminose dalla Fata della Luna
 
 

 

La Via del Risveglio Planetario

)*(Stazione Celeste)

Il Senso della Malattia Secondi i Pleiadiani

Estratto dal cap. 5 de

"La Via del Risveglio Planetario"

di Barbara Marciniak

[Edizioni Stazione Celeste]

 […] Le scienze mediche conoscono bene il potere della suggestione e le sue applicazioni negative si possono facilmente vedere nei continui e terribili consigli a proteggersi dalla nocività di un’esposizione al Sole e alla natura, o nella necessità di vaccinazioni che in realtà sono cocktail chimici tossici. Ogni anno l’arrivo dell’influenza stagionale è annunciata in termini gravi e premonitori. Ora la malattia è un affare colossale. Dovete cominciare a pensare che non è possibile prendersi tutti i malanni che circolano, e questo lo fate rompendo gli schemi e rinunciando ad alzare le mani per afferrare ogni "palla" in arrivo. Milioni di persone alimentano il business della paura angosciandosi sino ad ammalarsi più o meno gravemente, e addirittura a morire, perché è stato loro insegnato a negare il collegamento tra la mente e il corpo.

L’accettazione passiva e acritica di una data prognosi medica può essere originata da varie e numerose credenze di base, ma tutte si riducono nel credere fortemente a un’intrinseca mancanza di potere personale che può esprimersi in frasi come: "Chi sono io per mettere in discussione un’autorità medica?", "Che cosa ne so io? E’ la medicina moderna che ha tutte le risposte", "Devo avere una buona assistenza medica – nel caso mi succedesse qualcosa", "Non ho alcun controllo sul mio corpo". Il costoso sistema medico-assistenzial e, ampiamente inefficace, si sostiene proprio su tali credenze. Da una prospettiva più ampia, il senso di impotenza nel creare il proprio ben-essere fisico ha prodotto una inadeguata gestione delle risorse fisiche e mentali, che si è conseguentemente manifestata nell’attuale diffusione di gravi malattie. La malattia è una battaglia interna, e le persone in parte si ammalano perché fermano la loro crescita mentale ed emozionale, e questo blocca l’accesso alle connessioni delle energie cosmiche e spirituali. Il desiderio che sia qualcun altro ad assumersi la responsabilità di sistemare le cose prendendosene cura, ha creato una farraginosa burocrazia che "dalla culla alla tomba" gestisce le questioni di salute che sono, per lo più, fondate su paure frutto di condizionamenti mentali.

Per vivere e stare bene in questi tempi di cambiamento e trasformazione, è meglio credere in una buona salute e accettare la responsabilità di avere la capacità di crearla. Come molti stanno scoprendo, guarire non è la preoccupazione principale della medicina moderna, perché curare – dato che comporta l’utilizzo di prodotti tossici e medicinali costosi – è molto più redditizio che scoprire la causa e il fine dello squilibrio fisico e/o mentale. Questo pernicioso approccio alla salute serve solo ad aumentare lo stress del corpo. Mascherare i sintomi di una malattia con i medicinali è un modo di pensare distruttivo e nasconde i profondi sentimenti di incapacità e impotenza che sono alla base del problema. Le cause reali e fondamentali della malattia sono i traumi emozionali non risolti. Avere un pensiero facilmente influenzabile e condurre una vita falsata indebolisce il corpo, e la grande diffusione di gravi malattie è la diretta conseguenza del fatto che negli ultimi secoli la maggior parte delle persone ha accettato delle credenze limitanti sul funzionamento del corpo. Chiedetevi, in tutta onestà: "Chi trae veramente vantaggio a gestire ciò che io penso di me stesso?" […]

 Leggi il libro on-line su Google

 Leggi i commenti dei lettori

        Scarica il 1° capitolo

  Hai letto questo libro? inserisci un commento

Sailor Moon e lo Zodiaco

Le caratteristiche di ogni segno zodiacale sono influenzati dal pianeta in cui essi hanno il domicilio.
Cioè il pianeta in cui un segno zodiacale manifesta liberamente e chiaramente la sua natura.

Mamoru

Usagi

Ami

Minako

Rei

Makoto

Hotaru

Haruka

Michiru

Setsuna


SEGNI DI FUOCO:

Il fuoco é simbolicamente l’elemento più potente e rappresenta il calore, l’energia, la creazione e la trasformazione della materia
 I nati sotto questi segni, pur essendo piuttosto impulsivi, hanno un carattere forte, pieno di energia e creatività.
Hanno i pregi ed i difetti un temperamento passionale.

Leone

Ariete

Sagittario

Prevalenza della fiduciosità e della
sicurezza di sé.
Il Leone  è caratterizzato da una
spiccata maturità, anche se spesso si
comporta in modo aggressivo (sole).

Tendenza alla lotta, all’impegno
immediato in un’azione rapida,
che affonda le sue radici in un
istinto di creatività. La loro attività è
guidata dall’ottimismo dato
anche dall’influsso del sole.

Giove che ama la tradizione
e la tranquillità intima, è
sicuro di sé e convinto
delle sue idee.  


SEGNI D’ACQUA:

Le qualità fondamentali dell’elemento Acqua sono la fluidità, la fecondità e la capacità di assimilare e disciogliere gli elementi che si trovano in essa. Nei tre segni del Cancro, dello Scorpione e dei Pesci si possono riconoscere le stesse caratteristiche legate all’acqua. Questi segni sono sensibili e si lasciano influenzare dagli atteggiamenti altrui; le impressioni, colorate con un pizzico di fantasia, si ripercuotono sulla loro emotività. Questo provoca reazioni imprevedibili e, spesso, esplosioni d’ira. Avendo bisogno di sicurezza, si adattano facilmente alle situazioni. La loro eterna instabilità interiore li spinge ai continui cambiamenti in tutti i settori della vita.

Cancro

Pesci

Scorpione

Sensibilità intensa,
bisogno di sicurezza,
nostalgia dell’infanzia.

Sensibilità e percezione
intuitiva e affettiva,
geniale fantasia.

Ingegnosità pratica,
aggressività e attitudine a
dare il meglio di sé.


SEGNI D’ARIA:

Essendo l’aria libera di espandersi e circolare, si attribuisce a questi segni la comunicazione e la libertà.
Essi sono caratterizzati da: spirito versatile, ricchezza di idee originali, profondo senso estetico e lo spirito di adattamento.
Hanno un temperamento socievole, espansivo e sono alla continua ricerca di esperienze stimolanti.

Bilancia

Acquario

Venere è qui saggia e cauta.
Accentua il gusto raffinato e selettivo,
il desiderio del bello, la ricerca
dell’armonia affettiva con il
prossimo e della giustizia.

La forza di decisione é
applicata ad una realtà
in rapidissima evoluzione.
Si adatta con prontezza alle
situazioni.


SEGNI DI TERRA:

Le caratteristiche dell’elemento Terra sono la compattezza, la densità e la durata. Queste proprietà diventano anche elementi base dei temperamenti dei soggetti nati sotto i segni del Toro, della Vergine e del Capricorno. Essi hanno l’esigenza di una sicurezza materiale che si riflette anche nei sentimenti. La coerenza e la riflessione sono le loro principali caratteristiche. Loro obiettivi fondamentali sono la stabilità e il successo materiale. Non sono particolarmente aperti e socievoli, ma molto meticolosi e attenti ai particolari.

Vergine

Capricorno

L’intelligenza splende in questo segno.
I nati sotto il segno della Vergine
hanno una spiccata prontezza di
riflessi mentali, sagacia, astuzia,
senso dell’umorismo e grande
concentrazione mentale.

Razionalità fredda e bene
organizzata, saggezza e
rispetto per i principi morali.

Oltre le Nebbie

Era una gelida notte di Luna Piena.
Hermione Granger attendeva infreddolita, in compagnia del suo fedele Grattastinchi…

 ,,, attendeva un evento raro e speciale: la Luna Rossa.

 L’Eclissi totale di Luna avrebbe aperto il Portale…

 …oltre il quale si trovava l’Isola delle Mele…

 …la Mitica Avalon.

Oltre le Nebbie, si nascondeva il Mistero…

 

…custodito dalla sacerdotessa della Dea, Morgan LeFay

grazie a Wildmoon x la bellissima scritta col mio nome 😉

 la Dea Selene, la Bianca Signora…

 …e la sua Paladina, la Fata della Luna, alias Tsukino Yosei 😉

 Terra di Fate…

 

   …e Creature Alate

Dove tutto è magia…

   

 …e niente è come sembra

  (clikkate sui due link sopra in giallo x vedere le versioni con le fate)

OGY

…che non è una parolaccia, ma la sigla del nuovo nome del forum di Kikimma e Stella di Mare: Only Graphics for You
Queste sono le sorprese e la mascotte di febbraio. Naturalmente le sorprese si aprono, la mascotte no… 😉

E dato che il 2008 è un anno bisesto 🙂 si apriranno il 29 e non il 28.

  

Dollz Contest Award

Finalmente è pronto il tesserino del forum JessicaDoll. Non è bellissimo?

Questo invece era il tesserino del Dollz Contest.

Sotto metto le dollz con cui ho partecipato, e a seguire le altre.

 ——

Kylie, la Doll Cubista. 5 punti. – Anteia, la Doll Insegnante. 5 punti.

 

Peter, il Dollo Pescatore. 4 punti (ho sbagliato lo sfondo…)

  ———

Gaia, la Doll Cameriera. 5 punti. – Syeira, il Dollo Reporter. 5 punti.

Totale: 24 punti. Sono arrivata seconda x mezzo punto!!! Ma vi rendete conto?

Queste sotto sono le altre Dollz che ho realizzato ma che non hanno partecipato al concorso.

 Le Cubiste

   

Gli insegnanti. I primi tre appartengono, come si vede dallo sfondo, alla stessa scuola.

  I Pescatori.

 

   

Le Cameriere. L’ultima l’ho realizzata dopo il Contest, x San Valentino…

E infine, in pieno clima (gelido!!!) della Festa degli Innamorati, la Reporter.

Sailor Monitor by Sadmoon

  

 

 

 

 

  

 

 

 

 

I MONITOR SONO OPERA DI SADMOON PER IL BISHOJO SENSHI SAILOR MOON FORUM

28-04-2008 Si sono accesi!!! Sono bellissimi!!! Inserisco a fianco com’erano… 

 

Un Anime davvero Mitologico…

Luna   –    Selene

Figlia di Tèia ed Iperione, come Èos ed Èlios* (il Sole), era immaginata come la Luna e raffigurata come una giovane donna con un viso estremamente pallido che indossava una veste, impugnava una torcia e portava in capo una mezzaluna.
Ella sorgeva, col suo carro tirato da cavalli bianchi, dopo che suo fratello Elios aveva completato il suo percorso attraverso la volta celeste.
Selene, che col suo mite raggio d’argento faceva impallidire le stelle minori, si era innamorata del bellissimo Endimione, giovane pastore della Cària (Asia Minore). Secondo la leggenda, ella lo fece sprofondare in un sonno eterno per mantenerne immutata la bellezza e tutte le notti scendeva dal cielo per contemplarlo nella grotta in cui giaceva dormiente.
Successivamente gli antichi la identificarono anche con Artèmide (Diana)** Dea della Luce Lunare.

In Sailor Moon:
*Helios è, non solo il custode dei sogni (in quanto al mattino raccoglie i sogni per restituirli quando riscenderà la notte), ma anche il protettore di Mamoru che rappresenta il Sole
**Luna, Artemis e Diana sono i 3 gatti il cui nome è legato alla Luna

Mercurio    –    Ermes

Non ho trovato nessun collegamento tra il Dio Mercurio e Sailor Mercury, in ogni caso:

Figlio di Zeus e di Màia era il messaggero di tutti gli Dei, compito che esercitava percorrendo i cieli.
Era rappresentato con un cappello a larghe tese, i sandali alati e una borsa, simbolo dei guadagni.
Oltre a ciò, erano molti altri i suoi attributi, era: portatore dei sogni agli uomini; tutore dei ginnasti; maestro di astuzia; patrono del commercio e dei guadagni in genere (anche quelli legati al gioco); protettore delle strade e dei viaggiatori.

Marte    –    Ares

Figlio di Zeus-Giove e Era-Giunone era raffigurato come Dio della Guerra.
C’è da dire però che vi è una forte discordanza tra la mitologia greca e quella romana.
Per i romani, Marte era il Dio più importante dopo Giove, combattente eroico addirittura invocato con il titolo di "Mars pater" e venerato dagli eserciti quando partivano per spedizioni militari.
Per i greci, invece, Ares era una divinità feroce e sanguinosa, Dio dell’assassinio, della discordia, "eversore di città" e "omicida che solo nel sangue esulta" (Omero).
Era accompagnato in battaglia dalla Dea della strage Eniò, da Eris (Discordia) e dai suoi due figli Fobos (Paura) e Deimos (Terrore)*.

In Sailor Moon:
*Sailor Mars, nel manga, è spesso accompagnata dai suoi 2 corvi (che in un episodio di trasformano in guerriere Sailor) Phobos e Deimos
Il carattere agguerrito di Rei è facilmente abbinabile a quello di Marte-Ares

Giove    –    Zeus

Ultimo figlio di Crono, è chiamato "Padre degli Dei" in quanto ha l’autorità suprema e regna su tutti gli Dei.
Da Zeus dipendevano tutti i fenomeni atmosferici, per cui era detto "adunator dei nembi", "signore del fulmine", "datore della pioggia".

Venere    –    Afrodite

Nata dalla spuma del mare era immagina bella e fiorente, sorridente e cinta d’oro.
Era la Dea della Bellezza e dell’Amore* che pervade l’universo. Madre di Eros (Cupido), il fanciullo alato che con le sue frecce produceva in Dei e uomini la ferita d’amore.
Il nome Venere si ritrova anche nell’etimologia del latino Venus: la parola deriva da "venes", proprio del sostantivo "venenum" (veleno) che era un tempo la pozione magica propinata da maghi e fattucchiere agli innamorati o innamorandi; era insomma un filtro amoroso.

In Sailor Moon:
*Si ricordi il potere di Sailor Venus "Love and Beauty Shock"

Plutone    –    Ades (o Ade)

Figlio di Crono e di Rea, e fratello di Zeus, era il Re degli Inferi.
Sua compagna era Persèfone, da lui rapita nella pianura di Enna, con i suoi splendidi cavalli, e fatta Regina del Regno dei morti.
Col nome Ade si intendeva anche in genere il regno dei morti.
Come accoglitore e custode dei morti era il più odiato degli Dei, misterioso e occulto; il suo Regno, chiuso da porte di metallo infrangibile, era da lui governato con tirannia.
Ha questo nome forse perché è molto lontano dal Sole e di conseguenza si trova nel buio quasi perpetuo.

Urano

Il cielo brillò di stelle. Era nato Urano, il cielo stellato, il più bel figlio della Terra (Gea). Era nata la più grande meraviglia delle cose create. La madre lo predilesse sopra tutti gli altri figli, così come gli uomini lo antepongono a tutte le altre bellezze della natura. Non splendeva ancora però la luna dalla pallida faccia, dal viso di perla, ma ciò non toglieva niente al suo splendore.
La Terra, guardando estasiata Urano, se ne innamorò, ma questo loro amore fu assai infelice: dalla Terra e da Urano, infatti, dovevano nascere figli mostruosi e terribili tanto da far vergogna al padre, da incutergli anche paura; e così egli li nascose nel più profondo dell’Ade, togliendoli dalla vista degli altri esseri. Questa dura condanna toccò ai dodici Titani, sei maschi e sei femmine, dal corpo gigantesco; ai tre Ciclopi, dall’unico occhio rotondo al centro della fronte; ai tre Ecatonchiri, esseri dalle cinquanta teste e dalle cento braccia. La loro povera e mesta madre, non potendo più sostenere nel suo cuore il dolore per i patimenti dei suoi figli, costruì col ferro una grande e lucida falce dentata e incitò i figli a vendicarsi della crudeltà del padre. L’amore materno prevalse sulla volontà del dio Urano. Uno dei Titani, Crono, promise alla madre di compiere l’impresa e riuscì a mutilare il padre, facendo uso dell’arma preparata dalla stessa madre. Urano dalla ferita versò sangue immortale e fecondo: dalle stille cadute sulla terra nacquero i Giganti, le Erinni, le ninfe Meliadi. Le membra mutilate, cadute sul mare dettero vita alla più bella delle dee, Afrodite, un frammento di cielo stellato misto a candida schiuma marina, venuta sulla terra a renderla più lieta col suo bel sorriso.

Nettuno    –    Poseidone

Figlio anche lui di Crono e di Rea e perciò fratello di Zeus, era il Signore dei Mari.
Era la maggiore delle divinità greche del mare ed era a piacer suo che si scatenavano furiose tempeste o si diffondevano placide brezze.
Era rappresentato maestoso e solenne, con lunghi capelli ricci e una folta barba; tra le mani aveva un gigantesco tridente.
Specialmente in Grecia, paese ricco di coste, di promontori ed isole, ebbe un larghissimo culto. A lui si facevano voti e sacrifici prima di iniziare un viaggio e veniva ringraziato dopo un felice ritorno.

Saturno    –    Crono

Non ho trovato nessun collegamento tra Saturno e Sailor Saturn, in ogni caso:

Saturno-Crono era uno dei Titani nati da Gea e Urano (cioè della Terra e del Cielo). Insieme agli altri fratelli, lottò contro suo padre per detronizzarlo e fu da lui precipitato nelle viscere della terra. Stanca di generare senza posa e di veder perire i suoi nati, Gea decise di vendicarsi, mutilando Urano. Crono accettò di eseguire la vendetta materna, poi si sostituì al padre diventando signore del mondo e sposò Rea, dalla quale nacquero gli dei che furono poi detti Olimpici. Come suo padre Urano, Crono temeva di essere detronizzato da qualcuno dei propri figli, e perciò li inghiottiva appena nati. Rea, afflitta per tanto scempio, voleva salvarne almeno uno e quando fu vicina a darne alla luce un altro si nascose nell’isola di Creta, dove partorì segretamente Zeus. Ritornata poi da Crono, gli fece credere che la creatura attesa non fosse ancora nata. Poco dopo, mise in fasce una pietra e la porse al marito. Come aveva fatto per gli altri neonati, Crono inghiottì il fardello credendo si trattasse realmente di un altro figlio. Zeus, cresciuto a sua insaputa, lo detronizzò e gli somministrò una droga che gli fece vomitare tutti gli altri figli, tanto crudelmente inghiottiti. Sconfitti poi tutti gli altri Titani, Zeus imprigionò con essi nell’Ade anche Crono.

Materiale tratto dal sito "For love, dreams and justice… Sailor Moon!!" (C) Yucchi

Buon San Valentino!!!

Avrei voluto pubblicare questo intervento stamattina, ma non riuscivo ad entrare nel blog…
Innanzi tutto, vi invito ad andare a vedere le sorprese di Kiki e Stella che si sono aperte cliccando QUI
Poi vi invito a vedere le cioccolatose sorprese di Fabulatia cliccando QUI
Questi invece sono gli auguri di Sadmoon, dal Forum Bishojo Senshi Sailor Moon
 

La Leggenda del Coniglio Lunare


…DEL CONIGLIO LUNARE!

Vi siete mai chiesti come mai il nome di Sailor Moon è Usagi e non Misato, Shion ecc.??
Usagi è una parola giapponese traducibile con "Coniglio".

Ai nostri giorni, i bambini non credono ai conigli sulla luna. Tutti i Giapponesi però conoscono questa affascinante leggenda e vedono, nelle ombre sulla luna piena, un coniglio che schiaccia il suo riso:

Tanto tempo fa una scimmia, un coniglio e una volpe vivevano insieme come tre amici. Durante il giorno si divertivano sulle montagne, la notte tornavano nella foresta per riposare. Tutto questo durava da molti anni.

Il Signore dei Cieli venne a sapere dei tre amici e volle vedere personalmente se ciò che aveva sentito corrispondeva a verità. Si presentò da loro celandosi sotto forma di un vecchio vagabondo. «Ho viaggiato a lungo attraverso montagne e valli e sono molto stanco; potreste darmi qualcosa da mangiare?», disse loro, poggiando a terra il suo bastone per riposare.

La scimmia raccolse delle noci e gliele portò; la volpe prese dei pesci dalla trappola che aveva preparato nel fiume. Il coniglio vagò alla ricerca di qualcosa ma tornò indietro senza aver trovato nulla.

La scimmia e la volpe risero di lui dicendo: «Sei un buono a nulla!». Il coniglio, dispiaciuto di non essere riuscito a trovare nulla per il vecchio vagabondo, chiese alla scimmia di raccogliere dei rami e alla volpe di dar loro fuoco.

Così disse al vecchio: «Per favore, mangia me!» e si gettò nel fuoco. Il Signore dei Cieli fu molto colpito dal sacrificio del coniglio e, commosso, disse: «Ognuno di noi merita rispetto; non ci sono vincitori o perdenti. ma il piccolo coniglio ha dato un’eccezionale prova di bontà d’animo».

Detto ciò, riportò il coniglio alla sua forma originaria. Prese con sè il piccolo corpo e lo portò nel palazzo della luna, dove avrebbe riposato in eterno.

Questo spiega perché Usagi (=Coniglio) è legata alla Luna! 😉

Materiale tratto dal sito "For love, dreams and justice… Sailor Moon!!" (C) Yucchi

Voci precedenti più vecchie