Videomania

Mi sono accorta che il video che avevo allegato alla canzone "Ti scatterò una foto" non funziona più. Ne allego uno nuovo, molto bello.
Mi sono accorta anche che i video di "Adagio" sono entrambi della versione italiana (anche se registrati in occasioni diverse). Allego quindi quello della versione inglese. Ho scelto una vera chicca… Fatemi sapere… Benedizioni luminose e buon ascoltovisione

Goodnight Moon

Oggi sono andata a pranzo in una paninoteca dove c’è la radio di sottofondo, e ho sentito una canzone che non ascoltavo da anni… me la cantava una mia cara amica al Karaoke… mi sono commossa fino alle lacrime… lei l’ho vista a maggio in un locale dopo più di un anno, ma ci siamo solo salutate… non ci frequentiamo più, xché ora abita lontano… quella sera era solo di passaggio… ma anche se non ci sentiamo più, mi è rimasta nel cuore… Lei si chiama Gaia Luna, e la canzone "Goodnight Moon". Ciao piccola, un bacione e una dedica…

 
Artista: Shivaree
Album: I Oughtta Give You A Shot In The Head For Making Me Live In This Dump
Titolo: Goodnight Moon

There’s a nail in the door
And there’s glass on the lawn
Tacks on the floor
And the TV is on
And I always sleep with my guns when you’re gone

There’s a blade by the bed
And a phone in my hand
A dog on the floor
And some cash on the nightstand
When I’m all alone the dreaming stops
And I just can’t stand

What should I do I’m just a little baby
What if the lights go out
And maybe and then the wind just starts to moan
Outside the door he followed me home

So goodnight moon
I want the sun
If it’s not here soon
I might be done
No it won’t be too soon ‘til I say goodnight moon

There’s a shark in the pool
And a witch in the tree
A crazy old neighbor and he’s been watching me
And there’s footsteps loud and strong coming down the hall
Something’s under the bed
Now it’s out in the hedge
There’s a big black crow sitting on my window ledge
And I hear something scratching through the wall

What should I do I’m just a little baby
What if the lights go out
And maybe and then the wind just starts to moan
Outside the door he followed me home
So goodnight moon
I want the sun
If it’s not here soon
I might be done
No it won’t be too soon ‘til I say goodnight moon

Guitar solo

 

Luna Blu

Sabato è Luna Piena, ma non è una Luna Piena qualsiasi: è la Luna Blu. Cos’è la Luna Blu? Astronomicamente, è la seconda Luna Piena che si forma in un mese del calendario solare. Capita ogni anno in un mese diverso, xché il calendario solare ha 12 mesi, mentre quello lunare ne ha 13. Vi riporto la spiegazione della Luna Blu tratta dal sito della Strega delle Mele. Benedizioni Luminose dallla Fata della Luna
 
La luna così variabile, con il suo occhio pallido e cangiante ha un altro Esbat di cui non ho ancora parlato, quello della Luna Blu. E’ la tredicesima luna dell’anno e ogni anno cade in un momento diverso, questo è perchè il ciclo lunare è di 28 giorni ed è quindi diverso dal calendario solare che varia dai 28 ai 31 giorni.

La Luna Blu è quindi un Esbat speciale. Utilizzate la sua energia per segnare degli obiettivi che volete raggiungere nel corso dell’anno. Viene utilizzata per fare dei cambiamenti nella vita che dovrebbero cambiarla in positivo. Questi cambiamenti possono avvenire dopo pochi mesi o anche dopo un anno.

E’ un momento per rilassarsi e comunicare con il Divino, per concentrarsi sull’amore proprio. Anche se il suo potere è pari a quello degli altri esbats, è un momento molto speciale per il progresso individuale e per costruire delle fondamenta solide alla vostra vita.

Morgana

Gli Esbat

Gli esbats sono le 13 occasioni in un anno solare in cui celebriamo la grande Dea nel suo aspetto di madre.
Era semplice vedere come la luna diventava intimamente collegata all’immagine di primordiale caccia femminile. La luna attraversava un ciclo di 28 giorni, molto simile al ciclo mestruale.
La luna non è mai nata e mai morta, lei semplicemente mostrava facce differenti, così come la triplice Dea nelle sue vesti di vergine, madre e ctona.
Per secoli, uomini e donne si riunivano solitari o in gruppo per onorare la luna nella sua pienezza, molto prima che rituali in suo onore fossero codificati e la parola "strega" fosse pronunciata.
La luna era semplicemente parte della vita macrocosmica, e come la sua controparte, il sole, era necessaria perchè la vita continuasse.

I pagani usavano lavorare come solitari durante gli esbats, anche se si riunivano in covens o in intere comunità per le celebrazioni dei sabbat. Ai tempi avrebbero aperto il cerchio magico e fatto le richieste alle loro divinità in solitudine, su una collina, in boschetti, o nei loro poderi.

Gli altari negli esbats posseggono semplici simboli della Dea Madre che sono trovabili in natura, anche se un completo set di arnesi rituali va bene se uno si sente di necessitarne. Una coppa o un calice d’acqua è tutto ciò che in realtà serve.
Gli altari possono essere anche decorati con boccioli di fiori notturni o immagini della Dea, o candele bianche e rosse. Le decorazioni sono aperte al nostro cuore, fate ciò che sentite giusto.
La cerimonia di torte e vino sono una vecchia tradizione degli esbats. La torta, o pane, simbolo della Madre Terra, e il vino, simbolo dell’acqua e della luna, sono benedetti e consumati ritualmente. Un pò di torta è lasciata per gli uccelli e un pò di vino è versato nel terreno come offerta alla Dea.

In un cerchio esbatico vi è il momento per collegarci fisicamente alla Dea Madre e per sentirci parte di essa e della sua terra. Offritele benedizioni, tempo per lavorare in cause ambientalistiche, o passate un pò di tempo silenzioso mandando energia riparatrice a un bosco vicino. Magie di ogni tipo sono fatte nel circolo, specialmente magie di fertilità.

Bagni di luna, fatti stendendosi sotto la luce di luna piena, o catturando raggi lunari nell’acqua e versandola in una tinozza, sono stati popolari nella tradizione pagana. Questo è un modo per immergersi nelle energie lunari al fine di un lavoro magico.
L’acqua di luna piena può essere raccolta mettendo un bicchiere d’argento o un calice, sotto la luce lunare e lasciargli assorbire la sua energia. Se non avete un bicchiere d’argento usate un semplice contenitore di vetro con una moneta o gioiello d’argento dentro. Quest’acqua può essere versata nelle vasche da bagno, caricata verso un fine specifico. magico.Quest’acqua può essere conservata e usata quando la nuova luna appare, nel momento in cui la naturale nuova crescente energia lunare è alla nostra portata di nuovo. (La vecchia acqua andrebbe versata sulla terra fresca).

L’influenza della luna piena è sentita per un periodo di 7 giorni, dai 3 giorni precedenti ai 3 successivi dopo la luna piena. E’ generalmente pensato avvantaggiarsi dell’energia crescente e fare magie giusto prima dell’esatto momento di pienezza.

Se desiderate allontanare qualcosa dalla vostra vita, fate incantesimi nel momento di luna decrescente per avvantaggiarvi di quelle energie decrescenti. Altrettanto, se volete aumentare qualcosa, fate i vostri incantesimi nel momento di luna crescente. Ricordate che le fasi lunari hanno i loro usi e speciali energie, ma se necessitate di una magia ora – non aspettate!

Ecco i 13 esbat e le loro spiegazioni.
Clikkate su ogni nome per andare nell’apposita pagina.

Luna di Gennaio
Luna di Febbraio
Luna di Marzo
Luna di Aprile
Luna di Maggio
Luna di Giugno
Luna di Luglio
Luna di Agosto
Luna di Settembre
Luna di Ottobre
Luna di Novembre
Luna di Dicembre
Luna Blu

www.stregadellemele.it

 

Litha

Litha (21 Giugno)

E’ il giorno più lungo dell’anno, il giorno in cui sole è alla sua più alta potenza.
Come Samhain, Litha è il giorno in cui i confini tra i mondi sono sottili, quando i mortali hanno singolari esperienze e quando le fate si adunano nelle valli.
Questo è il motivo per cui Litha è il mese "aggiuntivo" del calendario Anglo-Sassone, aggiunto ogni anno per portare i mesi lunari in linea con l’anno solare.
La caratteristica di Litha di essere un "giorno fuori dal tempo" è molto diversa da quella di Samhain.
Litha ha le qualità al contrario; cioè le cose sono spesso ribaltate o confuse (es. le candele sono messe a galleggiare sull’acqua).

Molte persone credono che il 21 Giugno sia l’inizio d’estate, ma ciò è falso. L’estate inizia a Beltane, in Maggio. Il 21 Giugno è il momento in cui l’estate raggiunge il suo picco massimo. Questo è il motivo per cui Litha è chiamata spesso Midsummer. E’ il solstizio d’estate, quando avviene il giorno più lungo dell’anno e ovviamente, la notte più breve. Per le energie attribuite al sabbat, Litha è il momento in cui la magia è al massimo della sua potenza.

Litha è uno dei quattro sabbat minori. Le celbrazioni solitamente iniziano alla mezzanotte del 20 e continuano fino al 23.
Litha è il momento per le feste, la musica, le danze e i falò: il tutto per onorare il Dio Sole e incoraggiarlo a raggiungere il suo massimo potenziale. La vigilia della notte di Midsummer è la più importante celebrazione wiccan connessa al folklore delle fate.
La Dea, che nel suo aspetto di fanciulla ha incontrato il giovane Dio e ha celebrato il matrimonio sacro a Beltane, adesso è Madre, incinta, come la Terra è piena del prossimo raccolto. La Madre regna come Regina dell’Estate ed è attraverso lei che il suo Consorte raggiunge la realizzazione del ruolo e del suo ultimo sacrificio. Lei è la Terra; lui è l’energia e il calore che è entrata in lei per far nascere nuova vita. La sua energia esploderà con il raccolto, il grano e la frutta che nei prossimi due giri della ruota maturerà e ciberà le persone e gli animali. Il Dio diventerà un voluto sacrificio, cadendo con il raccolto e diventando seme per la sua stessa rinascita.

Questa festa rappresenta il Sole in tutta la sua gloria. E’ la celebrazione della passione e l’assicurazione del successo del raccolto. La Dea è pesante perchè gravida e allo stesso modo è la terra. In molte celebrazioni Wiccan, questo accade quando il Dio Quercia, che rappresenta l’anno entrante è portato in trionfo a discapito del Re Sacro, che rappresenta l’anno uscente.

La magia d’amore e di guarigione è adatta a questo momento dell’anno. La notte di Litha è il momento in cui i Druidi raccolgono le piante magiche e le seccano per utilizzarle in inverno. Ma esistono in realtà molte tradizioni magiche legate a questa notte. Si dice che i bastoncini per divinare sono infallibili, così come i sogni che tendono a diventare realtà. La felce, che conferisce invisibilità, si racconta che sbocciasse proprio a Litha e che andasse colta proprio quella notte. Ovviamente qualsiasi pianta colta la notte di Litha è magicamente più efficace. Una ghirlanda può essere messa sulla porta con piume gialle per la prosperità e piume rosse per la sessualità.

Litha celebra sia il lavoro che il piacere, i bambini e il comportarsi da bambini! E’ il momento per festeggiare la fine dell’anno crescente e l’inizio di quello calante.
Litha porta con sè molti rituali legati alle fate, basti pensare come la tradizione possa influenzare anche la letteratura. Prendiamo ad esempio Shakespeare e il suo " Sogno di una notte di Mezz’estate". Si dice che il piccolo popolo, gli elfi e le fate, possano essere visti con più facilità nella notte del solstizio, perchè il velo tra i mondi è più sottile. Siamo quindi avvisati e ammoniti di fare attenzione quando camminiamo in questa notte nelle nebbie dei boschi, potremmo finire nella terra delle fate e perderci per molto più tempo di quanto crediamo!

Litha è anche un momento d’amore. Gli amanti si stringevano le mani su un falò, si spargevano fiori gli uni sugli altri e saltavano sul fuoco sempre assieme. Chi cercava l’amore invece divinava. In Scandinavia, le ragazze mettevano sotto il cuscino, fiori per introdurre nei loro sogni l’amore e per farlo diventare realtà. In Inghilterra si diceva invece che se una donna non sposata a Litha apparecchiava la sua tavola con una tovaglia pulita, del pane, del formaggio e del vino e quindi apriva la porta di casa e aspettava, l’uomo che avrebbe sposato, o il suo spirito, sarebbe andato a festeggiare con lei.

Litha è anche il momento adatto per fare il rituale di Dedicazione alla Wicca; quindi se siete praticanti da un pò di tempo, magari potete scegliere di iniziare il vostro percorso dedicato. (Se volete qualche consiglio chiedetemi anche privatamente). Inoltre si celebrano molti rituali che includono l’utilizzo del calderone pieno di fiori, l’athame nel calderone, l’essiccamento delle erbe. Le erbe possono essere essiccate sul fuoco sacro che accenderete all’esterno. Oppure scaldate al sole per tanti giorni. E’ rituale anche l’utilizzo dello specchio per catturare la luce del sole e le fiamme. Alcuni credono che oggi sia vietato spegnere i fuochi, dormire fuori casa e occuparsi poco degli animali di casa.

Un’erba associata a Litha è l’erba di san Giovanni o l’iperico. Questa pianta con le sue infiorescenze brillanti e gialle a quattro punte come la croce solare che è governata dal sole. Una leggenda vuole che se si inciampa sulla radice di san Giovanni la notte di Litha, si viene magicamente trasportati nel regno delle fate. L’erba di San Giovanni presa in questi giorni può essere appesa sulla vostra porta come un amuleto di protezione.
Un’altra pianta sacra a Litha è il vischio, sacro ai druidi. Si trovava sui rami più alti delle querce e veniva tagliata a mezzogiorno con un falcetto d’oro e non doveva mai toccare terra o avrebbe perso la sua magia. Tagliatelo con i vostri amici ed evitate che tocchi terra.

Le tradizioni legate alla notte Litha contano l’accensione del falò, che nelle antichità serviva sia per dare luce che per allontanare gli spiriti maligni. Le persone erano soliti saltare il fuoco per avere fortuna. Le strade inoltre erano illuminate con lanterne e vi erano fuochi dovunque! Vi erano danzatori e attori vestiti da unicorni e draghi. Vi era anche la legenda dei serpenti che si riunivano e si trasformavano in una grande palla sibilante e contorcente. Chiunque riuscisse a prenderla avrebbe avuto poteri magici.
La porta di casa era decorata con foglie di betulla, con finocchietto selvatico, con iperico e lillà bianche. Inoltre erano considerate magiche in questa notte 5 erbe: le rose, l’iperico, la verbena, la ruta e il trifoglio. Infatti in Spagna questa notte è chiamata la "Notte della Verbena ". Le giovani donne raccoglievano l’erba di san giovani nella speranza di divinare e scoprire il futuro amore.

Litha è il momento di ricelebrare la fiammata della vita anche attraverso la danza. La danza è uno dei più antichi modi di celebrare e di fare rituali nel mondo; un rito sacro che conosce gli arabeschi del tempo. Solitamente, colui che danza aduna gli spiriti per ottenere chiaroveggenza e conoscenza; comunica e riceve informazioni; onora gli antichi; cura e guida il viaggio mistico della sua anima nella danza della vita.

E’ il momento anche speciale delle benedizioni agli animali, così come delle protezioni per i vostri compagni di casa. Potreste scegliere di far partecipare al vostro rituale anche il vostro cucciolo o dargli un regalo speciale, magari un piccolo pentacolo da appendere al collare. Io ogni Litha abbraccio il mio cucciolo, infondendogli tutto il mio amore, visualizzando l’abbraccio anche energeticamente.

Corrispondenze:

Luna:
Luna Diade, Luna degli Amanti e Luna dell’Idromele

Simboli:
Fuoco, Ruota dell’Anno e Fate

Colori:
Bianco, Rosso, Oro, Verde, Blu e Marrone
Chiaro

Divinità:
Tutti gli Dei Padri e le Dee Madri, Le Dee incinte e le divinità del Sole

Cibi Tradizionali:
Verdura fresca di tutti i tipi e frutta fresca come i limoni e le arance. Tutti i cibi giallo, arancio. Anche i cibi flambè sono appropriati.
Le bevande tradizionali sono la birra chiara, l’idromele, e il succo di frutta fresca.

Pietre:
Smeraldi, Giada, Lapislazzoli

Erbe:
Artemisia, Verbena, Rosa, Caprifoglio, Lillà, Felce, Sambuco, Timo, Margherita,Lavanda, Edera e Garofano.

Incensi:
Limone, Caprifoglio, Lavanda, Rosa e Glicine

Legna da bruciare:
Quercia

Candele:
Verdi, rosse, oro

Animali:
rondini, colombe e tutti gli uccelli estivi, cavalli e mucche.

Creature magiche:
Satiri, fate, draghi e manticore

Incanti:
Rituale di dedicazione, benedizione degli animali, amore, matrimonio, divinazione.

Morgana

Midsummer’s Eve

Il Solstizio d'Estate
Questa mail giunge da 'Incantesimo Studio'
(www.incantesimostudio.it)
Messaggio:
Questo giorno é il più lungo dell’anno e i celti l’onoravano con il nome di Alban Heruin che significa “luce della riva”.
Solstizio deriva dal latino SOL STAT che significa “il sole si ferma”: il sole in questo momento tramonta e sorge nello stesso punto fino al 
24 Giugno e le giornate lentamente si faranno più corte.
In questa notte è più facile incontrare corpi sottili come Fate, Elfi o entità particolari ma non dovete avere paura poiché l’uomo, in questo 
giorno, è al massimo della sua potenza donatagli dal Fuoco del Sole.
Belenos era il dio della guarigione solare che probabilmente corrispondeva ad Apollo ed i Celti si ritrovavano nei campi intorno al falò 
acceso in suo onore; come prova di forza, coloro che volevano avere la sua energia, saltavano sopra il fuoco passando tra le fiamme catturando 
cosi’ l’energia solare che li avrebbe aiutati nei periodi di incertezza.
In questo giorno si preparavano banchetti di frutta e veniva gettato nel fuoco magico l’iperico poiché il suo profumo ricorda quello 
dell’incenso.
I nati tra il 10 Giugno e il 7 Luglio nel calendario Celtico appartengono al segno della Quercia.
Come questo albero proteggono tutto ciò che è sotto di loro e anche tutto ciò che li circonda.

Katia la Streghetta

L’Agata, la Pietra dei Gemelli

L’AGATA e le sue varietà
 
Nomi popolari: Agata rossa, agata sangue

Energie: Varie
Pianeta: Mercurio (parlando generalmente)
Elementi: Vari
Divinità: Esculapio
Poteri: Energia, coraggio, longevità, giardinaggio, amore, guarigione, protezione.

Usi magici

Generalmente l’agata è usata negli incantesimi e riti magici che riguardano la forza, il coraggio, la longevità e cose del genere. Portata al braccio o addosso mentre fate giardinaggio, essa aumenta la fertilità delel vostre piante e assicura un raccolto abbondante o fiori rigogliosi. L’agata muschiata (ne parlerò in seguito) è ritenuta la più adatta. Agate " acricate" possono essere "piantate" nel vostro giardino per favorirne l’abbondanza e piccole agate appese agli alberi ne aumentano i frutti.

Nell’antica Roma un’agata portata su un anello a una mano o legata al braccio sinistra assicurava il favore delle divinità della vegetazione, che consentivano alla Terra di essere fruttifera.
Pietra usata spesso negli incantesimi d’amore,l’agata è portata anche per evitare i pensieri invidiosi e allontanare il rancore; in altre parol eper rendere colui che la porta amabile e gradevole. Il rancore non va d’accordo con la ricerca dell’amore.

E’ portata anche come amuleto della verità, per garantire che le vostre parole siano pure e per assicurarvi il favore delle persone potenti.

Collane con agate sono regalate ai bambini come amuleti protettivi. Si ritiene che siano particolarmente efficaci nell’evitare le cadute dei bambini e sono portate anche dagli adulti per evitare di inciampare.

L’agata tenuta in bocca allevia la sete, e un tempo, era applicata alla fronte per alleviare la febbre. Tenuta in mano, calma e rinfresca il corpo e lo aiuta a suoerare piccoli problemi di salute.
Le agate erano talismani popolari nel Medio Oriente per garantire il buono stato di salute del sangue. Nell’antica Britannia venivano portate per combattere le malattie della pelle e agate a forma triangolare erano usate in Siria per guarire i problemi intestinali.

In cerimoniali magici si incidevano sulle agate figure di serpenti o di uomini cavalcanti serpenti : portate come amuleti, queste pietre magiche proteggevano dai morsi e dalle punture di serpenti, degli scorpioni e degli insetti.
L’agata è usata talvolta in formule o incantesimi protettivi e un tempo, era ritenuta l’antidoto sovrano contro le stregonerie, i demoni e le possessioni demoniache.
In Asia le agate erano usate quanto il cristallo di quarzo oggi. Per indovinare il futuro il veggente fissava i disegni sulla pietra, lasciando che il suo inconscio proiettasse i suoi impulsi psichici alla sua mente conscia.

I numerosi tipi di agate – vagamente distinguibili dai colori o dai disegni – sono usate in varie forme di magie. Sebbene ogni tipo di agata possa essere usato ai fini di cui sopra, queste pietre particolari hanno energie tradizionali.

Agata a strisce (Energia : Proiettiva, Elemento : Fuoco) Protezione. Reintegra le energie del corpo e facilita lo spostamento di situazioni stressanti.

Agata bianca e nera (Energia : Ricettiva ; Elemento : Terra). Portata come amuleto, questa pietra protegge da danni fisici.

Agata dal laccio blu (Energia : Ricettiva , Elemento : Acqua) Da portare o indossare per avere pace e felicità. Tenetela in mano per superare l’affaticamento e mettetela sul vostro tavolo da lavoro o altro luogo di lavoro e fissatela quando vi sentite stanchi. In casa, un’agata dal laccio blu, circondata da candele blu accese, calma l’atmosfera psichica e riduce le dispute familiari.

Agata marrone o bronzea (Energia : Proiettiva, Elemento : Fuoco) Un tempo portata dai guerrieri per la vittoria in battaglia, l’agata marrone è usata oggi per il successo in qualsiasi impresa. Fu apprezzata in Italia e Persia come un antidoto contro il malocchio. E’ anche un talismano della salute.

Agata muschiata (Energia : Ricettiva ; Elemento : Terra) : per i suoi curiosi disegni, che ricordano il muschio o gli alberi, l’agata muschiata è un talismano speciale per il giardiniere. E’ portata per guarire un collo indolenzito, per dare energie a una persona esaurita e per scopi curativi. E’ usata anche in incantesimi che riguardano ricchezza, felicità e lunga vita. Portate questa pietra per fare nuovi amici e per scoprire il "tesoro".

Agata Nera (Energia : Proiettiva ; Elemento : Fuoco) : un’altra pietra protettiva da portare per il coraggio e per avere successo nelle competizioni.

Agata rossa (Energia : Proiettiva ; Elemento : Fuoco) : conosciuta anche come agata color sangue, questa pietra fu portata nell’antica Roma per protezione contro le punture degli insetti, per la salute del sangue e per favorire la calma e la pace.

Agata verde (Energia ricettiva ; Elemento : Terra) : portata per migliorare la salute degli occhi. In passato, una donna che beveva l’acqua in cui era immerso un anello con agata verde era magicamente protetta contro la sterilità.

tratto dall’Enciclopedia delle Pietre Magiche – Cunningham

 

Voci precedenti più vecchie