Una cosa normale x la stagione (?!)

2007-01-18 14:19
L’uragano Kyrill infuria sul Nord Europa

BERLINO – Germania, Francia e Gran Bretagna vivono in queste ore con allarme e paura il passaggio dell’uragano ‘Kyrill’, una violenta tempesta con piogge e venti fortissimi che ha gia’ provocato una vittima nel Regno Unito e che avra’ il suo culmine in terra tedesca. Il segretario di Stato statunitense, Condoleezza Rice, ha lasciato in anticipo Berlino, per evitare il tifone. Gia’ stamane tempeste di pioggia, neve e vento fino a 150 km all’ora hanno flagellato la Gran Bretagna. Le violente ed ingenti precipitazioni hanno fatto scattare l’allarme nelle Midlands (l’area di Birmingham) e nel nord dell’Inghilterra, mentre il traffico automobilistico, ferroviario e navale ha subito forti ripercussioni. Un uomo, 54 anni, e’ rimasto vittima della caduta di un albero nello Shropshire, nel centro dell’Inghilterra all’alba di oggi. La potenza maggiore – secondo i meteorologi – l’uragano la sprigionera’ tuttavia in Germania a partire dal primo pomeriggio e fino a tarda sera; nelle Regioni e nei Laender occidentali, dove la tempesta ha cominciato a farsi sentire, sono giunte gia’ le prime notizie su alberi sradicati e cartelloni pubblicitari abbattuti. Sin dalle prime ore di stamane radio e televisioni informano i tedeschi sull’evolversi dell’uragano, invitando la popolazione alla prudenza e a restare in casa a partire dal pomeriggio. Quello che viene annunciato come l’uragano piu’ violento degli ultimi cinque anni si e’ gia’ presentato con piogge abbondanti e venti fino a 120-130 km orari, in Nnord-Reno-Vestfalia e Bassa Sassonia. Fino a sera – quando la tempesta avra’ attraversato l’intero paese -la velocita’ del vento potrebbe arrivare fino ai 200 orari. In Germania – dove oltre 40 mila uomini sono in stato di allerta tra vigili del fuoco e personale di soccorso della protezione civile – gia’ a meta’ giornata erano stati annullati numerosi collegamenti aerei, con limitazioni anche nella navigazione davanti alle coste del Mare del nord e del Baltico. I pescherecci sono tutti rimasti in porto, mentre sono stati rafforzati gli ormeggi a tutte le imbarcazioni nelle localita’ costiere. Anche in Francia le autorita’ francesi diffondono regolarmente avvisi alla popolazione a non uscire nel pomeriggio, e agli automobilisti a ridurre la velocita’ e a non lasciare le loro vetture parcheggiate sotto alberi o cartelloni pubblicitari.

FRANCIA: TEMPESTA VENTO, RAFFICHE FINO A 150 KM/HPARIGI – Una violenta tempesta di vento ha colpito oggi il nord e l’ est della Francia. Secondo Meteo France una quindicina di dipartimenti – tra cui Alsazia, Lorena, Nord Passo di Calais, Picardia, Ardenne, Senna-Marittima, Territorio di Belfort – sono al livello di pericolo arancio (il terzo su quattro). Raffiche di vento hanno toccato i 100/110 chilometri orari nel nord ovest, e i 120/130 chilometri orari sulle coste della Manica, arrivando a sfiorare i 150 chilometri orari sulle cime del Massiccio centrale e i Vosgi. Per Meteo France questa tempesta e’ stata causata da una profonda depressione nata nel nord dell’ Irlanda che si e’ spostata rapidamente verso la Danimarca e ha preso forza colpendo infine il nord della Francia. ”Qualche tempesta in inverno e’ normale”, ha detto Jerome Lecou di Meteo France, secondo il quale ”si sta avendo un inverno molto mite” e questa mitezza e’ dovuta ”a correnti provenienti da ovest e dal sud-ovest, che spesso favoriscono le tempeste”.

KIRILL, ANCHE AUSTRIA IN ALLERTA VIENNA – Allarme in Austria per l’arrivo dell’uragano ‘Kyrill’ per il quale sono annunciati per stasera forti venti ad una velocita’ di fino 120 chilometri per ora. Nella capitale Vienna, i vigili del fuoco raccomandano di attrezzarsi per la bufera mettendo in salvo, ad esempio, oggetti che potrebbero volare in giradino o in balcone, oppure di non aprire le finestre e di lasciare possibilmente l’auto in garage. "Con venti superiori agli 80 km/h e’ meglio stare del tutto a casa", ha messo in guardia il responsabile della sezione incendi dei vigili del fuoco viennesi Friedrich Perner. Nell’ ovest del paese, raggiunto per primo dall’uragano, si prevedono oltre a venti forti fino a 150 km/h anche piogge violente che raggiungeranno fino a 50 mm in 24 ore nel Vorarlberg. A Salisburgo, dove sono previsti venti fino a 170 km/h, sono stati messi in allerta tutti i vigili del fuoco ed e’ stato anche messo in funzione un sistema d’allarme maltempo. Gli aerei dell’aeroporto di Linz (Alta Austria), sono stati chiusi negli hangar mentre l’Aua, la compagnia di bandiera austriaca, prevede interruzioni del traffico all’aeroporto Schwechat di Vienna da stanotte. Kyrill, pero’, fara’ anche del bene: spazzera’ via infatti l’elevato livello di polvere sottili a Vienna e Graz (Stiria), da giorni denunciato dai media. (ANSA)

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: