Preghiere alla Dea

Ringraziamento

«Rivolgiamo il nostro ringraziamento alla terra
che ci dona la nostra casa.
Rivolgiamo il nostro ringraziamento ai fiumi e ai laghi
che ci donano le loro acque.
Rivolgiamo il nostro ringraziamento agli alberi
che ci donano frutti e noci.
Rivolgiamo il nostro ringraziamento al sole
che ci dona calore e luce.
Tutti gli esseri sulla terra: gli alberi, gli animali,
il vento e i fiumi si donano l’un l’altro
così tutto è in equilibrio.
Rivolgiamo la nostra promessa di iniziare
a imparare come stare in armonia
con tutta la terra
».

Dolores La Cappelle, da Earth Prayers, 1991.

 

Preghiera
Fino a quando gli animali
avranno da mangiare
e tutti i ruscelli
potranno cantare
saremo gli amanti
della nostra Madre Terra
le foreste ci proteggeranno
l’inverno.
L’amore è così sacro
come l’acqua e la terra
gli uomini e i fiori
sono fratelli e sorelle.
Una legge ci unisce
è il cosmo che vive
armonia dei colori
pace nel mio cuore.

Jacqueline Fassero, da: La Danza della Terra

 

 Alla Dea

Dea Divina Madre Natura,
che generi tutte le cose,
nutri la vita e riporti di nuovo il sole
[…]
Custode del cielo e del mare […]

(antica preghiera alla Dea)  

 

Preghiera per la grande famiglia
Gratitudine sia alla Madre Terra, che naviga attraverso
notte e giorno e al suo terreno: ricco, dolce, e raro
che nella nostra mente sia così.
Gratitudine alle Piante, la foglia che guarda nel sole e trasforma
la luce e i peli esili delle radici; salde e ferme al vento e all’acqua;
la loro danza è dentro la spirale, nella grana che scorre
che nella nostra mente sia così.
Gratitudine all’Aria, portatrice del volo del Rondone e del tacito
Gufo all’aurora. Respiro della nostra canzone
brezza di spirito chiaro
che nella nostra mente sia così.
Gratitudine agli Esseri selvatici, nostri fratelli, maestri
che ci insegnano i segreti, le libertà, le vie; che fanno parte a noi
del loro latte; in sé compiuti, coraggiosi e vigili
che nella nostra mente sia così.
Gratitudine all’Acqua, nuvole, laghi, fiumi e ghiacciai;
trattenuta o fluente; che in tutti i nostri corpi fa trascorrere
mari che sanno di sale
che nella nostra mente sia così.
Gratitudine al Sole, che acceca, che palpita luce attraverso
i tronchi degli alberi, attraverso foschie, scaldando le caverne
dove dormono orsi e serpenti –colui che ci sveglia–
che nella nostra mente sia così.
Gratitudine sia all’Immenso Cielo
che contiene miliardi di stelle –e va ancora al di là–
di là da qualsiasi potere e pensiero
eppure è dentro di noi –
nostro Avo lo Spazio
La Mente è sua Moglie.
sia così.

(Gary Snyder, da una preghiera Mohawk)

 

Proclamazione delle quattro cose sacre

La Terra è un corpo vivo e cosciente. Come tante altre civiltà di tempi e di luoghi diversi dal nostro, proclamiamo Sacre queste quattro cose: Aria, Fuoco, Acqua e Terra.

Indipendentemente dal vederle come respiro, energia, sangue e corpo della Madre Terra, oppure come doni all’umanità fatti da un Creatore, o come simbolo dei sistemi interconnessi che reggono la vita sul pianeta, sappiamo che nulla può vivere senza di esse.

Chiamare Sacre queste Cose è come dire che hanno valore di per sé, al di là della loro importanza per l’uomo, e che esse stesse assurgono a valori su cui misurare le nostre azioni, la nostra economia, le nostre leggi e le finalità da noi perseguite. Nessuno ha il diritto d’impadronirsene o di sfruttarle egoisticamente. Qualsiasi governo che non sappia proteggerle diviene di per se stesso illegittimo.

Ogni persona, ogni essere vivente sono una parte della vita della Terra, e perciò sono sacri. Nessuno di noi è superiore o inferiore ad un altro. Solo la giustizia può assicurare l’equilibrio, solo l’equilibrio ecologico può mantenere la libertà. Solo nella libertà la Quinta Cosa Sacra che chiamiamo Spirito può fiorire fino a raggiungere la sua più ampia diversificazione.

Onorare ciò che è sacro consiste nel creare le condizioni in cui prosperino nutrimento, sostegno, habitat, conoscenza, libertà e bellezza. Onorare il sacro consiste nel rendere possibile l’amore.

A questo ci impegnamo a dedicare la nostra curiosità, la nostra volontà, il nostro coraggio, il nostro silenzio e la nostra voce. A questo dedichiamo la nostra vita.

(Starhawk, da: La Quinta Cosa Sacra).

L’altare della natura – un rituale bioregionale

I nativi americani usano il cerchio di pietra per insegnare i cicli e i segreti della natura. Oltre alle quattro stagioni, la divisione del cerchio può indicare i quattro punti cardinali, Nord, Est, Sud, Ovest, e anche l’acqua, l’aria, il fuoco, la terra e, al centro, lo spirito.

Ciascuno, in un angolo della sua casa, può creare con dei sassolini un piccolo cerchio di pietra e orientarlo verso il nord. Per completare il proprio altare della natura in ogni stagione si possono deporre accanto al cerchio degli oggetti naturali tipici di ciascun periodo come foglie, semi, fiori, frutti selvatici, erbe, e quant’altro si ritiene rappresentativo del luogo dove si vive. 

 

Potete trovare l’articolo completo cliccando sul link

http://www.estovest.net/ecosofia/anticofuturo.html

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Guendalina
    Mar 13, 2006 @ 19:16:33

    Ciao sorellina se vai sul mio sito di Ciurlina,troverai una cosa carina solo per donne,sul menù di sinistra leggi cè scritto SOLO PER DONNE fammi sapere se ti è piaciuto, il mio sito ha cambiato indirizo ora…http://www.ciurlina.com un dominio tutto mio buona serata e continua ascrivere sei forte…Fata Ciurlina alla prossima.
    Bacioniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.

    Rispondi

  2. Lorena
    Mar 15, 2006 @ 17:34:10

    Ciaoooooo!!!
    Perchè non ti fai più sentire??? Bacione Lorena

    Rispondi

  3. Lorena
    Mar 16, 2006 @ 17:40:24

    Ok va bene, non c\’è nessun problema…allora aspetto una tua risposta basandoti sul mio commento precedente…hai trovato il mio ascendente allora??? Bacione Lorena…il tema natale non l\’ho trovato!

    Rispondi

  4. Apocalisse
    Mar 20, 2006 @ 16:26:38

    BELLO IL TUO BLOG! Ciao!

    Rispondi

  5. monica
    Mar 28, 2006 @ 17:51:50

    EHI SACERDOTESSA!da quanto nn guardavo il tuo blog??ho visto le preghiere alla dea..e nn posso crederci..hai messo la canzone del signore degli anelli..le cose strane della vita..lunedì ho cercato le musike del signore degli anelli(dato ke sto paassando la domenica sera a vederlo)e ho trovato questa!!bestiale..mi è venuto un colpo qnd l ho vista.è da un pò ke nn venivo atrovarti..spero tutto ok..io sto bene e mi sto concentrando sl sulla scuola..verso i maskietti sn apatica..troppe delusioni..aspetto ke il periodo passi..ciau m baruzza…

    Rispondi

  6. Guendalina
    Apr 10, 2006 @ 18:32:14

    Ciao sorellina come và tutto ok??Mi raccomando è.
    Interessante ciò che hai postao…bacioniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: