Storie di donne

Artista: Pooh
Album: Amici Per Sempre
Titolo: Il Silenzio Della Colomba

Ti chiederanno se li hai visti in faccia,
come ti han spogliata e se hai ceduto in fretta,
sotto quale tipo di minaccia
o è stato un gioco andato troppo in là.
E anche ammesso che finiscano in galera
quest’anno non verrà più primavera,
senti addosso quelle mani ancora,
è un primo amore che non scorderai.

È la fine dell’innocenza in quest’alba gelida di polizia
è il silenzio della colomba affogata di pioggia e buttata via.

E vuoi dimenticare, e vuoi volare via,
sarà una lunga strada verso casa quando verranno a prenderti.
Se non lo fa nessuno ti chiedo scusa io
per quelli che hanno un nome e una faccia che puoi chiamare uomini,
perchè in questa città vigliacca a parole son tutti eroi,
ma tu hai perso le scarpe e il cuore e non sai più chi sei
e non ci perdonerai.
E non bastan mille docce per lavarti
e la gente parla molto con gli sguardi
sei già dall’altra parte della vita
forse a scuola non ci tornerai.
E anche ammesso che finiscano in galera,
quest’anno non verrà più primavera,
li senti addosso a respirare ancora,
ed è un respiro che non scorderai.
È la fine dell’innocenza carta straccia lacrime e formalità,
è il silenzio della colomba che sognava il mare e non ci arriverá.
Come dimenticare, come volare via,
nel cuore più profondo del tuo cuore l’inferno ha fatto i cuccioli.
Se non lo fa nessuno ti chiedo scusa io
per quelli che hanno un nome e una faccia che puoi chiamare uomini,
poi il tempo è dalla tua parte, e in qualche modo ce la farai,
 perchè le donne san stare al mondo molto più di noi
ma non ci perdonerai.


Artista:
Pooh
Album: Ascolta
Titolo: Stella

La spiaggia d’inverno
è una muta magia
lo scenario smontato
di un film
lei si spoglia e gli dice
o sei pazzo o sei Dio
a mischiare il tuo mondo col mio.

Lui è artista di strada,
è un poeta un cow boy
contro cosa si è messo non sa
lei è Stella e non viene
da un giardino del cielo
ma da dove nessuno va via

Stella è la femmina del capobranco
chi la tocca non ha futuro
nei cunicoli della città
Stella ha bucato la frontiera, Stella
si strappa dalla sua catena
finalmente è lei che sceglierà
non è un letto di piume che inseguono
ma un progetto di libertà.

Dei fari alle spalle,
chi c’è dietro chissà
non c’era fino a un attimo fa
ma i ponti hanno sempre un’altra sponda di là
fa paura se ti fermi a metà

Stella dice che chi non sa dove andare
è impossibile che si perda!
Chi cancella può ricominciare
Stella affamata innamorata Stella
vuole smettere di tramontare
ma è gia in caccia chi li troverà
e nell’alba che schianta l’oscurità
il futuro è silenzio già.

Stella fino all’ultima scintilla Stella
anche a tempo scaduto è bella
abbracciata alla sua libertà
Stella per amore ha fatto un grande salto
e chi alzasse gli occhi dall’asfalto
vede un cielo con due stelle in più
perché al mondo anche un muro alto fino al cielo
non arriva alle stelle mai

 
Artista: Pooh
Album: Il Cielo E’ Blu Sopra Le Nuvole
Titolo: Maria Marea

E Maria guardava fuori e spariva con la mente
sulla scia dei marinai al di là dell’orizzonte.
E Maria guardava dentro nelle tasche ai forestieri
e sognava ad ogni incontro di attaccarsi al vento
al vento per andare via.
E Maria imparò di tutto, anche come avvelenare
con la bocca, con il petto, a graffiare come un gatto.
E Maria lasciò ben poco a quell’uomo che dormiva
una scia di buon profumo in riva al mare e via.
E cosi se ne andò senza idea di dove andare,
prese terra in mille porti, porti da dimenticare.

Maria marea oltremare c’è sempre altro mare
e di più.
Maria marea con le ombre più amare nel cuore
e di più, e di più.
 
E Maria non incontrò mai cuori buoni e intelligenti,
solo il petto dei cattivi, tatuato coi serpenti.
E Maria, la principessa era rosa troppo rossa
per potersi far toccare da amori senza amore.
E cosi se ne andò con l’idea di dove andare
camminò sulla marea, prese l’onda e l’abbracciò.
Maria marea sotto il mare c’è sempre più mare
e di più.
 Maria marea affondare è un po’ come volare
e di più, e di più.
Nelle notti di troppa luna
quando il passato balla col presente
sull’isola nella corrente
c’è chi vede Maria ritornare alla sua prima spiaggia.
Maria, la sirena regina selvaggia,
pioggia dolce e pungente sul cuore,
allegra sfortunata e veloce come un pesce volante,
stella che sbaglia cielo e cade,
imbrogliona innocente.
Maria che sognava tutto e niente,
ma è sempre meglio sognare troppo che non sognare
ed è meglio vivere un’ora che non esser mai nati
ed è meglio essere indimenticabili
che dimenticati.

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. monica
    Mar 08, 2006 @ 14:00:39

    Ciao commare sacerdotessa…nn mi aspettavo mi rispondessi..ne sono rimasta contenta.Dunque la storia all inizio del mio blog è presa dal libro di MIREILLE CALMEL "le nozze di eleonora" libro amio avviso meno "fantasioso"(certo x noi è realtà!!)rispetto aquello della BRADLEY però la storia è molto carina..lho letto in due giorni.X quanto riguarda la PAUSINI nn mi piacciono tutte le sue canzoni..un pò tr sdolcinate mentre la canzone"la prospettiva di me"ha grinta e descrive benissimo ciò ke ho pensato quando è finita con il mio ex(ke si è comportato male)..senza cadere in lagne varie ti saluto e spero di rissentirti presto…monica da poco iniziata ai misteri….ahah

    Rispondi

  2. headcrash
    Mar 08, 2006 @ 19:17:27

    Nn potevo nn commentare dopo le belle e buone parole trovate nel mio spazio, 
     t dico subito xrò nonostante la "loro poesia"i pooh nn mi fanno impazzire :-)…
    sono un vechio punkettaro  e come tale mi ritengo h….
    come dico sempre sono nato sullo skate e morirò sulla tavola….
    quindi la mia musica spazia tra la clessica e l\’hardcore!
    Già sono la contraddizione in persona x certi versi ….
    Il mio spazio è abbastanza facile da gestire, io e la tecnologia nn andiamo d pari passo quindi resterà così com\’è!
    troverai solo album foto, la maggior paret mie, e parole…..tante e quelle tutte mie…
    headcrash project è nato tanti anni fà,
    con l\’intento d radunare + persone sotto una sigla che desse loro un\’identità….
    testa rotta o spaccata è il significato, e x certi versi sono così visto la vita avventurosa fatta e gli sport che mi portano oltre il limite….
    t lascio l\’email così sarò + preciso e soprattutto discreto, sai com\’è… headcrash@hotmail.it 
    x h grazie ancora
    ciao

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: